Acquisti su Mediobanca

Ultima seduta della settimana in lieve rialzo per Piazza Affari. Al termine delle contrattazioni, con scambi per un controvalore di 2,6 miliardi di euro, il Mibtel ha guadagnato lo 0,16% mentre l'S&P/Mib è progredito dello 0,13%. Oltre ad Alitalia (più 5,02% a 0,93 euro), sono ripartiti i titoli energetici grazie alla risalita del costo del petrolio. Eni ha guadagnato lo 0,50% mentre Erg è salita dell'1,49% e Saipem dello 0,29%. Bene anche Saras, (più 1,10%) mentre poco variata è apparsa Enel. Conferme per i titoli bancari. Capitalia è avanzata dell'1,12%, Mediobanca dell'1,71% e Carifirenze del 2,10%. Deboli, invece, Intesa (meno 0,15%) e SanPaolo Imi (meno 0,55%). Sempre in ambito finanziario, invariata Generali, bene Fondiaria-Sai (più 0,88%) e, soprattutto Anima, volata del 5,29%. Andamento brioso, sul versante industriale, per Fiat (più 1,69%); sempre in casa Agnelli, positiva è apparsa la Juventus (più 0,97% a 1,97 euro) in attesa del pronunciamento della Camera di conciliazione del Coni. Segno più, ancora, per la galassia Tronchetti Provera: Telecom ha guadagnato lo 0,47%, Pirelli lo 0,16% e Camfin lo 0,24 per cento.