Acquisti sui cementieri

Piazza Affari ha cercato ieri di consolidare i risultati ottenuti nei giorni scorsi, con la quota che si mantiene sui livelli massimi del mese. Gli indici terminano quasi in parità, mentre si rafforza il Midex (più 0,69%), a conferma di un interesse che si sposta dalle blue chip a titoli e settori marginali. Scambi poco sopra i 5 miliardi di controvalore. In rialzo i cementieri, con Italcementi in crescita del 3,4%, Cementir del 2% e Buzzi dell’1%. Nei bancari sempre in primo piano Banco Popolare, che cede il 2,2%, dopo il dowgrade di Crédit Suisse. Oscillazioni contrastanti tra le utility dopo il rally delle precedenti giornate; crescono ancora dell’1,5% Aem e Asm; realizzi su Edison. Realizzati i petroliferi, trascurati i telefonici, mentre Fiat si rafforza sui livelli raggiunti nelle precedenti giornate. Scarso interesse per Generali, in attesa del piano industriale, mentre Prysmian (più 3%) festeggia una importante commessa ottenuta in Spagna.