Aeroporti, cresce il traffico Malpensa e Linate superano i 29 milioni di passeggeri

Assoaeroporti: in Italia nel 2016 oltre 164,691 milioni di passeggeri, il 7,5% in più rispetto al 2015. Incremento record del 2,6% dei movimenti aerei, in aumento anche il cargo. Crescita sostenuta per i voli internazionali

Sistema aeroportuale italiano in crescita nel 2016 con oltre 164,691 milioni di passeggeri (il 7,5% in più rispetto al 2015), un milione di tonnellate di merci e 1,5 milioni di movimenti aerei. Trasporto aereo che fa da traino alla crescita del turismo in Italia e all'export di prodotti italiani nel mondo. E' il bilancio tracciato da Assaeroporti, l'associazione dei gestori degli scali, che segnala rispetto al 2015 un aumento del 4,6% del traffico passeggeri, del 5,9% dei volumi di merce e del 2,6% dei movimenti aerei, il tasso di crescita più elevato raggiunto negli ultimi anni.

Sale del 6,2% il traffico internazionale e del 7,6% quello Ue mentre il traffico nazionale aumenta del 2,2%. Dati che certificano, tra l'altro, come il sistema aeroportuale di Milano gestito da Sea (Malpensa e Linate) abbia superato la soglia degli oltre 29,1 milioni di passeggeri.

Nella top ten degli aeroporti per numero di passeggeri si collocano Roma Fiumicino (41,7 milioni), Milano Malpensa (19,4), Bergamo (11,2), Milano Linate (9,7), Venezia (9,6), Catania (7,9), Bologna (7,7), Napoli (6,8), Roma Ciampino (5,4) e Palermo (5,3). In totale il sistema aeroportuale romano (Fiumicino e Ciampino) registra oltre 47,1 milioni di passeggeri; quello milanese (Malpensa e Linate) oltre 29,1. Significativi i dati del settore cargo con quasi 60mila tonnellate in più sul 2015.

Assaeroporti, sulla base dell'aumento del traffico aereo globale che trasporta oltre la metà dei turisti, circa il 35% del valore merci e più del 90% dell'e-commerce, sottolinea che sia necessario "ogni sforzo possibile per intercettare la crescente domanda di trasporto di persone e merci". Per questo è strategico il ruolo dei gestori aeroportuali, impegnati nella realizzazione di 4 miliardi di investimenti per adeguare gli scali nazionali ai migliori standard europei e internazionali in termini di sicurezza, affidabilità e qualità del servizio offerto a compagnie aeree e viaggiatori.