Agenzia Entrate: 90mila lettere sui redditi del 2012

Una nuova tranche di 90.000 lettere è stata inviata dall'Agenzia delle entrate ai contribuenti per segnalare possibili anomalie nelle dichiarazioni dei redditi 2012

Una nuova tranche di 90.000 lettere è stata inviata dall'Agenzia delle entrate ai contribuenti per segnalare possibili anomalie nelle dichiarazioni dei redditi 2012, con le informazioni utili per consentire ai soggetti persone fisiche di rimediare agli errori commessi. Sul sito dell'Agenzia è inoltre disponibile un 'calcolatore' online gratuito, realizzato proprio per aiutare i contribuenti a fruire delle sanzioni ridotte, del ravvedimento operoso, nell'ipotesi in cui abbiano ricevuto una comunicazione di promozione della compliance per l'anno d'imposta 2012. Grazie al nuovo strumento è già possibile calcolare con poche semplici operazioni le sanzioni e gli interessi derivanti dal ravvedimento per Irpef, addizionali e contributo di solidarietà. Su questi due fronti, si legge in una nota, si rinnova ancora una volta l'impegno dell'Agenzia a migliorare e intensificare il dialogo e la collaborazione con i cittadini.

In ogni caso, chi riceverà la lettera del fisco potrà mettersi in contatto con l'Agenzia per chiarire subito la propria posizione, evitando che l'anomalia si traduca in futuro in un avviso di accertamento vero e proprio. Questo sia se dal confronto emergerà che il contribuente non ha commesso errori, sia nel caso in cui il cittadino voglia regolarizzare in maniera agevolata la propria posizione con le sanzioni ridotte previste dal nuovo ravvedimento operoso. Con questa tranche di comunicazioni l'Agenzia fornisce ai cittadini informazioni su alcuni redditi, che, dai dati in possesso dell'amministrazione fiscale, risulterebbero non dichiarati, in tutto o in parte, nella 730 o Unico, presentati nel 2013. Le lettere rientrano nel nuovo approccio taxpayer friendly, che consiste nel sottoporre al contribuente eventuali errori o dimenticanze per permettergli di verificarle prima che venga emesso l'avviso di accertamento.

Commenti
Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 14/09/2016 - 18:19

Aleeee, i commercialisti gia si stanno fregando le maniii, avanti con le consultazioni a pagamento, le file agli sportelli di Equitalia (meno che in Lombardia) le ORE di lavoro PERSE ecc ecc. Tutto se va bene, per recuperare DUE spiccioli, che servono per andare a CARICARE e TRASPORTARE in Italia piu FURBOPROFUGHI da mantenere!!! EVVIVAAA!!!Tutte cose che sono felice di essermi lasciato dietro le SPALLE.

Ritratto di giulio_mantovani

giulio_mantovani

Mer, 14/09/2016 - 18:35

Io speriamo che me la cavo, perché non è possibile, dopo quattro anni, ricordarsi ogni cosa e quali calcoli si siano fatti con le regole che cambiano sempre! Anche se l'agenzia fornisce informazioni, riprendere in mano quei rompicapi del passato a me, che non ricordo neanche cosa ho fatto ieri, verrebbe da spararmi!!

redy_t

Mer, 14/09/2016 - 19:02

La mafia ha fatto proseliti ......

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mer, 14/09/2016 - 19:20

NAZISMO FISCALE, ANDATE VIA DALL'ITALIA E CERCATE NUOVA CITTADINANZA.

fifaus

Gio, 15/09/2016 - 00:20

BASTA!! ladri! ci stanno uccidendo, non ne possiamo più!

il veniero

Gio, 15/09/2016 - 08:47

funziona così : prima fai leggi complicate e dichiarazioni kafkiane ...poi rilevi gli errori e proponi ...sanzioni ridotte ...poi incassi senza problemi . Il fisco NON è amico . Sono stati dimostrati casi di cartelle volutamente basate su fatti indimostrabili e di piccolo importo PER FARE CASSA ( tutti pagavano xchè + economici che contestare ) . Non vogliono giustizia ma solo i vs soldi .

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Gio, 15/09/2016 - 09:43

Cercano soldi per mantenere le 'risorse'!

antonmessina

Gio, 15/09/2016 - 10:29

la mandano anche ai cinesi ai vuccumpra e agli zingari che si arricchiscono con furti e "elemosine" ??

unosolo

Gio, 15/09/2016 - 13:03

magari per soli due centesimi o per mancanza di uno scontrino o solo per aver modificato rispetto all'anno precedente , giornate perse e soldi persi , peccato che a rimetterci è solo che paga le tasse e compila moduli mentre evasori girano con decine di auto , hanno decine di immobili e tantissime auto intestate a un solo prestanome , a cosa serve il PRA se non scattano controlli dopo almeno tre auto o due case quello penso dovrebbe essere automatico il controllo al solo acquisto o no ? che cervelloni .

unosolo

Gio, 15/09/2016 - 13:07

invece di perdere tempo a cercare centesimi spendete quei soldi per anagrafe sempre aggiornata di acquisti di case , auto o beni che possono essere controllati subito tramite il codice fiscale . cavolo ancora si scoprono persone ricche che prendono sussidi in quanto non hanno reddito ma enormi proprietà , ma dai smuovete le truppe a cercare questi falsi poveri e lasciate perdere che sbaglia per almeno una franchigia come cento euro ,