Alberto Brambilla: "La Consulta potrebbe bocciare il contributo di solidarietà"

Dopo l'allarme per la sentenza sulle rivalutazioni in autunno il governo rischia un altro verdetto sfavorevole

Pensionati in attesa in un ufficio dell'Inps

Non c'è pace per le pensioni e per il governo. La sentenza della Corte Costituzionale che ha bocciato la rivalutazione degli assegni costringendo il governo a trovare risorse per pagare gli arretrati ai pensionati potrebbe non essere l'ultimo colpo sul sistema previdenziale. Infatti a quanto pare un'altra bomba potrebbe esplodere in autunno. A rivelarlo al Mattino è Alberto Brambilla, sottosegretario in uno dei governi Berlusconi e presidente del Nucleo di valutazione della spesa pensionistica del ministero. Brambilla prima analizza la sentenza della Consulta: "Non so come farà il governo a trovare i soldi. Io so solo che le sentenze si rispettano e che la politica ha fatto già tanti danni per incompetenza sulle pensioni e anche sui fondi pensioni aumentando la tasszione. Il che denota che non c'è la minima idea su che materia stanno lavorando". A questo punto arriva l'avvertimento: "Temo che non sia finita qui".

"Tra settembre - afferma - è ottobre è prevista un'altra sentenza della Corte sul contributo di solidarietà già chiesto ai pensionati: dato che l'ultima volta è stato ritenuto incostituzionale e visto che nè l'ex premier Letta nè l'ex ministro del welfare Giovannini hanno modificato i presupposti di quel provvedimento, temo che in autunno avremo un'altra stangata per i conti pubblici italiani. Bisognerà cioè rimborsare per la seconda volta i pensionati". In quel caso l'erario rischia grosso...

Commenti
Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Gio, 07/05/2015 - 17:53

Guai a toccare il portafoglio dei magistrati amministrativi.

Giuseppe Borroni

Gio, 07/05/2015 - 22:17

a tutela dei loro """DIRITTI ACQUISITI""""

Ritratto di AdrianoAG

AdrianoAG

Ven, 08/05/2015 - 00:54

Uno Stato normale e di diritto, nelle more, alla luce della sentenza costituzionale, dovrebbe ricostituire subito e d'ufficio tutte le pensioni penalizzate e poi decidere sulle modalità dei rimborsi, che dovrebbero essere comprensivi sia della rivalutazione monetaria che degli interessi legali

Jimisong007

Ven, 08/05/2015 - 01:36

la Consulta dovrebbe uscire dai bei Palazzi e entrare nel mondo reale

Roberto Casnati

Ven, 08/05/2015 - 02:47

Lo ho scritto e riscritto, ora lo riscrivo: Monti, Fornero & c. sanno far bene una cosa sola, i lucidi da proiettare in aula!

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Ven, 08/05/2015 - 06:52

LADRONI DI STATO. VERGOGNATEVI !

titina

Ven, 08/05/2015 - 08:20

Basterebbe inserire uno scaglione Irpef , per tutti, riguardanti i redditi oltre una certa cifra, inoltre, solo per le pensioni, dare un piccolissimo ( quasi invisibile) aumento per la perequazione per le pensioni che superano 4000 euro e la legge è rispettata. ve le devo trovare io i mezzi, non ci arrivate da soli? Vuol dire che non volete farlo, volete proteggere i redditi veramente alti

VermeSantoro

Ven, 08/05/2015 - 08:21

La Corte sentenzia ma pare che il Governo se ne fotte i soldi non ci stanno e basta, allora mi domando: tutte quelle ipocrite frasi del tipo "le sentenze vanno rispettate" sono tutte cxxxxxe ? Siii

Ritratto di stock47

stock47

Ven, 08/05/2015 - 21:58

I nostri governanti basta che s'inventino la parolina magica, tipo "solidarietà", perchè pensino di poter rapinare i soldi altrui senza permesso alcuno. A me era stato detto che l'elemosina la si faceva di proria spontanea volontà e solo se si voleva. Questi invece c'impongono l'elemosina forzata contro la nostra volontà e con i nostri soldi.

angelomaria

Mar, 19/05/2015 - 13:52

FLSHBACK PRODIANO!! E ORA CI RIPROVANO UN VERO E PROPRIO APPROPIAMENTO INDEEBITO ED INDEGNO MA'SI SA'BASTA CHE LORO INCASSINO E VOI TIRATE LA CINGHIA VATUTTO BENE!!!

angelomaria

Mar, 19/05/2015 - 13:54

CHE GLI VENISSE UNA DISSENTERIA CRONICA E NON SOLO AL RENZI!!