Alitalia, Air France-Klm smentisce presentazione offerta

Il gruppo Air France-Klm smentisce di aver presentato un’offerta per l’acquisto di Alitalia, come invece aveva reso noto il ministro Calenda

Ieri sera il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, ha parlato di tre offerte per Alitalia: quelle di Lufthansa, EasyJet-Air France e del fondo americano Cerberus. Lo ha detto a Otto e Mezzo (La7), aggiungendo che lunedì incontrerà i commissari (dell'ex compagnia aerea di bandiera). "Si andrà a valutare quale tipo di offerte'' saranno state presentate e dopodiché ''sì andrà in un breve periodo quale è la migliore o la migliorabile''. In ogni caso, ha aggiunto, ''ci saranno degli esuberi e cercheremo di renderli il minimo possibile'', precisando che l'obiettivo è quello ''di non far mettere dei soldi ai cittadini italiani''.

Oggi arriva la smentita del gruppo Air France-KLM. In un comunicato, riportato dalla stampa francese, il gruppo "nega di aver presentato un'offerta per l'acquisizione di Alitalia". Il documento smentisce la Calenda, che aveva menzionato la presenza di Air France-Klm al fianco di EasyJet fra i pretendenti alla compagnia aerea. Calenda tuttavia aveva precisato che la presenza di Air France non era sicura e che l’avrebbe verificata lunedì nell’incontro in programma con i commissari, durante il quale saranno presentate le offerte depositate.

Il gruppo rende noto di non aver "partecipato al processo avviato dalle autorità italiane" e quindi di non aver accesso alle informazioni riservate. Negli ambienti finanziari si sottolinea che la smentita del vettore francese in questa fase sarebbe un passaggio obbligato.

Commenti

magnum357

Sab, 13/01/2018 - 12:42

Ma chi sarebbe cosi' deficiente a comprare una siffatta compagnia aerea che ha dei conti che non stanno nè in cielo nè in terra? La cosa migliore è venderla a pezzi secondo i business che gestisce. Infatti per venderla in toto occorre tagliare almeno 2-3000 persone !!!!

restinga84

Sab, 13/01/2018 - 12:53

Alitalia era una compagnia,a suo tempo,che tutti c`invidiavano.Vedere oggi come e` stata ridotta dai varii amministratori delegati,incompetenti assoluti,che si sono succeduti negli anni alla sua amministrazione.

FRATERRA

Sab, 13/01/2018 - 12:57

......continuano a prenderci in giro....l'obiettivo è quello ''di non far mettere dei soldi ai cittadini italiani''.....ma perché il cosiddetto prestito ponte...che cosa è ????.....l'unica cosa positiva, non citata è che la commissione U.E. sta indagando su; questo famoso PRESTITO PONTE, che si è capito...trattasi di FONDO PERDUTO....aprire gli occhi....PLEASE......

curatola

Sab, 13/01/2018 - 22:59

Povero Cale crede di poter "valutare" come se fosse il professore...gli inglesi dicono : beggars can't be choosers.

mcm3

Dom, 14/01/2018 - 07:51

Biksognma ringraziare Berlusconi quando ha deciso di organizzare la "cordata" dei suoi amici, anziche' farla comprae da Air France

sfn65

Dom, 14/01/2018 - 10:28

La UE vuole indagare sul prestito ponte all Alitalia? Perché non indaga anche sul prestito ponte della Gernania all‘ Air Berlin??? Spero che l‘Alitalia non finisca nelle mani di quei prepotenti di tedeschi e Lufthansa!!!