Amazon lancia la sfida ad Apple E si butta nella musica on line

A settembre il debutto. Ma Spotify ha già 30 milioni di abbonati

Anche Amazon è pronta ad entrare nel servizio di musica a pagamento sfidando Apple Music e ovviamente il più popolare, Spotify. L'abbonamento dovrebbe costare circa 10 dollari al mese, ossia come quello di Apple ma secondo il sito Re/code, il colosso americano dell'e-commerce sta anche lavorando a un secondo servizio, che costerà la metà rispetto al precedente, ma funzionerà solo su Echo, il dispositivo smart con assistente virtuale di Amazon.

Secondo le indiscrezioni, la società vorrebbe lanciare i servizi a settembre, ma non avrebbe ancora finalizzato gli accordi con editori ed etichette musicali. Uno dei punti di attrito sarebbe proprio il prezzo del servizio più economico, che dovrebbe aggirarsi tra i 4 e i 5 dollari al mese.

Intanto Apple Music, lanciata lo scorso anno, ha toccato la soglia dei 15 milioni di utenti paganti. Il colosso di Cupertino infatti non ha opzioni gratuite ma solo un periodo di prova. Poi l'abbonamento costa 9,99 dollari al mese.

Non c'è dubbio però che il vero protagonista della musica online sia Spotify, lanciata nel 2008, che ha ben 100 milioni di utenti attivi. Non sono abbonati ma utenti che usano il servizio gratuito con limitazioni mentre i «paganti» sono circa 30 milioni. Con l'arrivo di Amazon il panorama si fa certamente più affollato e Spotify, che secondo la banca d'affari GP Bullhound è diventata la maggiore start up europea, superando Skype, con un valore di 8 miliardi e mezzo di dollari, potrebbe sentirne le conseguenze.

MC