Analisi tecnica

Il Ftse-Mib future chiude la settimana a 21.635 dopo aver toccato un minimo a 21.300 e un massimo a 22.280, un ampio range di oscillazione dove probabilmente resterà anche la prossima ottava.
Gli indicatori vedono per l’indice di Borsa Italiana una possibile fase laterale di distribuzione ed eventuali spunti positivi in direzione di 22.150; saranno da cogliere come un'opportunità per alleggerire il portafoglio azionario. Negativo il cedimento di area 21.300 con primo target 20.700. L’analisi intermarket con l’avvio dell’apprezzamento del dollaro sull’euro che sembra voler continuare la sua corsa, non dà segnali incoraggianti di stabilità; variazioni significative non sono mai colte in modo positivo dai mercati.