ANALISI TECNICA

Le Borse, dopo essere state sotto pressione, recuperano bene in linea con i mercati obbligazionari e anche il cambio euro-dollaro risale in zona 1,34-1,35. Il Ftse-Mib future dai minimi a quota 13.000 si riporta in area 15.500, l’analisi timidamente positiva riconosce nella zona 15.000-16.000 un ostacolo non facilmente superabile nel breve periodo. La vittoria sul livello 16.100 sarebbe un segnale estremamente positivo. Il mercato la settimana entrante potrebbe ritornare intorno a quota 14.300. Confermiamo nel lungo periodo il range 12.000-13.000 come zona di acquisto sebbene ottobre e novembre siano storicamente mesi difficili.