Anche Grillo vuole dire: «Ora abbiamo una banca»


A Beppe Grillo non basta più il Parlamento, ora vuole accomodarsi anche al vertice di Ubi Banca, la principale realtà creditizia cooperativa del Paese insieme al Banco Popolare. Il Movimento 5 stelle di Bergamo si è infatti detto pronto a dare supporto a tutti i soci e i dipendenti che, in vista dell'assemblea di primavera per il rinnovo dei vertici di Ubi, «abbiano l'ambizione e il coraggio» di organizzare delle liste per riportare l'istituto alle sue origini. Il comico genovese che predica la lotta all'antipolitica e ai poteri forti, punta insomma ad occupare i posti che contano, come prima di lui il vecchio Pd con l'operazione Unipol-Bnl, poi finita nel tritacarne delle Procure. Una volta che i soci avranno eletto il consiglio di sorveglianza, quest'ultimo nominerà il comitato di gestione e quindi il capo azienda. Quanti posti chiederà Grillo per i suoi accoliti?