Anno in crescita si punta a ricavi per 135 miliardi

Previsioni congiunturali per il 2017 improntate al cauto ottimismo. Obiettivo: 135 miliardi di fatturato complessivo. E un'ipotesi realistica di 50 miliardi entro il 2020 per l'export. L'alimentare italiano, secondo comparto dopo il manifatturiero, è un settore sempre più trainante della nostra economia. I dati 2016 sono stati illustrati dal presidente di Federalimentare, Luigi Scordamaglia. «La produzione alimentare che da gennaio a ottobre oscillava ancora attorno al +0,3% - ha detto Scordamaglia - nell'ultimo bimestre ha messo a segno un significativo + 1,1%, il migliore incremento dal 2010. Una velocità d'uscita interessante per il 2017, anno che per la prima volta dovrebbe segnare variazioni positive per tutti e tre i parametri congiunturali: produzione, export e vendite interne».AR