Antitrust, multe per tre istituti bancari

Multa da 5 milioni per UniCredit, da 4 milioni per Bnl e da 2 milioni per Intesa Sanpaolo da parte dell'Antitrust

Multa da 5 milioni per UniCredit, da 4 milioni per Bnl e da 2 milioni per Intesa Sanpaolo. È questa la decisione che ha preso l'Antitrust che ha sanzionato tre istituti di credito per aver "adottato condotte aggressive, in violazione degli articoli 24 e 25 del Codice del Consumo, aventi ad oggetto la pratico dell'anatocismo bancario". E di fatto l'Antitrust ha sottolineato come in un quadro normativo che sta cambiando le tre banche hanno spinto in modo deciso sullacquisizione delle autorizzazioni all'addebito su conto corrente adottando "strategie con cui i clienti sono stati sollecitati a concedere l'autorizzazione". Di fatto l'Antitrust contesta questo metodo perché avrebbe convinto i clienti che questa partica sia una sorta di normale modus operandi senza mostrare le conseguenze della scelta sul fronte del conteggio degli stessi interessi sui debitori. "Le banche - si aggiunge - nell’adottare tali politiche, hanno fatto attenzione nell’informativa fornita ai clienti a rilevare solo le possibili conseguenze negative e non accennando, invece, alle conseguenze dell’autorizzazione connesse con l’applicazione di interessi anatocistici. L’Autorità ha dunque ritenuto scorrette le modalità utilizzate".

Commenti

curatola

Ven, 17/11/2017 - 19:31

aria fritta che non produrrà nulla di buono per alcuno.