Apple batte Coca-Cola nel mercato dei marchi mondiali

La storica bevanda scivola al terzo posto. Medaglia d’argento a un altro protagonista hi-tech, Google. Quarta è un’altra società informatica, Ibm. Nei top 100 anche due marchi italiani

Svolta storica: il marchio migliore al mondo non è più Coca-Cola. E' stato superato da Apple, come emerge da un sondaggio della società di consulenze mondiale Interbrand, che compila la classifica dal Duemila. La Coca-cola, in testa da 13 anni, nel 2013 è scesa di due punti, superata anche da Google, che ha conquistato la seconda piazza. La Apple, con i suoi iPhone e iPad, è stata nella lista fin dalla sua nascita, partendo dal 36° posto nel 2000. Lentamente, prodotto dopo prodotto, successo dopo successo, ha scalato la classifica. Fino alla vetta. "Ogni tanto una compagnia cambia le nostre vite", ha spiegato Jez Frampton, il dirigente esecutivo della Interbrand, "non solo con i suoi prodotti, ma con il suo modo di essere".

La Interbrand ha però avvertito la Apple di tenere sotto controllo la Samsung, attualmente al nono posto, che negli ultimi tempi è diventata una esperta concorrente in fatto di smartphone. "La Apple dovrà rallentare il successo della rivale Samsung nel mercato dei cellulari e non perdere mai di vista ciò che la rende migliore. "Think different"  ha spiegato la Interbrand, citando il famoso slogan della Apple. Secondo i dati diffusi dalla società di consulenza, il marchio Apple nel 2013 vale 98,3 miliardi di dollari (72,60 miliardi di euro) in crescita del 28% dal 2012. Google ne vale 68,90. Nella top five ci sono anche la Ibm e la Microsoft, entrambe colossi dell’informatica.

Nella speciale classifica ci sono anche due brand italiani: Prada, al 72° posto, e Ferrari al 98°.