Arriva 24orecloud, il marketplace dedicato alle ppmi

Il gruppo 24 Ore lancia il portale dove ppmi e giovani professionisti possono trovare app e software di alta qualità a basso costo

Avere software di qualità a prezzi bassi: è uno dei tanti problemi delle piccole e piccolissime imprese, che devono fare i conti con burocrazia e scartoffie. A loro è rivolta l'iniziativa del Gruppo 24 Ore lanciata ieri. Si tratta di 24OreCloud, un marketplace professionale, che raccoglie app e software specifici per le microimprese.

Non solo gestionali e servizi sviluppati da 24ore Software, ma anche quelli di altre aziende che rispondano ai criteri stabiliti dal gruppo. A partire dalla semplicità di uso, dalla sicurezza dei dati e dal costo contenuto, oltre alla necessaria "fruizione cloud" (tutti i dati sono virtualizzati e possono essere usati anche con altre software del marketplace). Tanti utenti diversi, una sottoscrizione non impegnativa e la riduzione dello spazio necessario "in locale", che permette quindi di abbattere gli investimenti necessari in azienda e i costi di gestione agli sviluppatori.

La vera novità è il portale 24orecloud.com in cui è possibile scegliere tra i software presenti quelli più adatti alla propria azienda e, con una semplice sottoscrizione (menisile o a consumo), usare le app (su pc, tablet o smartphone a seconda delle esigenze) in totale autonomia e senza necessità di complesse installazioni. Il supporto al portale, le informazioni e l’assistenza alle applicazioni sottoscritte dai clienti sono inoltre garantiti da un customer care raggiungibile telefonicamente, via chat o tramite email dalle ore 10 alle 21 tutti i giorni, festivi compresi.

“Siamo il primo gruppo editoriale italiano a implementare e rendere disponibile sul mercato questo modello di business innovativo per microimprese e professionisti – afferma Donatella Treu, ad del Gruppo 24 Ore – che, oltre a confermare la nostra propensione all’innovazione, è anche un concreto supporto alle aziende italiane in questo particolare momento di difficoltà". "L’utilizzo del software nei modelli cloud sarà una parte del nostro futuro di azienda e la richiesta da parte del mercato sta diventando concreta – aggiunge Enzo Dalla Pria, direttore business innovation di 24 Ore Software e ad di Diamante Spa – La paternità del Gruppo 24 ORE nella prima iniziativa italiana di questo tipo è un elemento di elevata garanzia sia per i  clienti che adotteranno questi modelli sia per i nostri canali indiretti che oggi presidiano il territorio e che in futuro affiancheranno agli attuali modelli distributivi anche il tema cloud”.

Il successo di questo nuovo modello di business è stato anticipato da quello del Modello 730, applicazione usata dal gruppo come test. Lanciata a un costo di 5,90 più iva (poco più di 7 euro) è stata acquistata da mille persone in due settimane. "Segno che esiste un mondo di soggetti imprenditori che non trova tutte le risposte di cui hanno bisogno nelle proposte tradizionali: sono sempre meno disponibili a farsi influenzare dall’esterno e scelgono in autonomia", spiega Dalla Pria.

Non solo software targati 24 Ore, comunque. Delle 150 applicazioni previste quando il sistema sarà a regime, ben due terzi saranno sviluppata da aziende esterne, con un contratto di revenue sharing mediamente del 50 e 50. Le aziende che vogliano proporre le proprie soluzioni possono contattare l'indirizzo scouting@24orecloud.it. Il gruppo 24 Ore valuterà di volta in volta che funzionalità e prezzo siano adeguati al target di riferimento e che si tratti di un Isv solido che possa garantire all'utente un livello minimo di sicurezza e la tutela dei dati anche in caso voglia ritirare l'app dal marketplace.