Arriva il diesel verde che taglia i consumi

"Eni Diesel +", il nuovo carburante con il 15% di componente rinnovabile prodotta da oli vegetali nella raffineria Eni di Venezia grazie alla tecnologia Ecofining

Dall'impegno Eni nella Ricerca nasce «Eni Diesel +», il nuovo carburante con il 15% di componente rinnovabile prodotta da oli vegetali nella raffineria Eni di Venezia grazie alla tecnologia Ecofining.

A Venezia - ha spiegato la società - Eni ha realizzato il primo esempio al mondo di conversione di una raffineria petrolifera in una bioraffineria, impiegando la tecnologia proprietaria Ecofining (sviluppata dal 2006 nei laboratori di San Donato Milanese, in collaborazione con Honeywell-Uop) per trasformare oli vegetali in un prodotto completamente idrocarburico che supera i problemi qualitativi del biodiesel tradizionale. Eni punta dunque sull'innovazione sostenibile e dal 18 gennaio rende disponibile il nuovo «Eni Diesel +» in oltre 3.500 stazioni di servizio sul territorio nazionale, per i clienti che vogliono conciliare le caratteristiche prestazionali dei carburanti premium di ultima generazione con l'attenzione all'ambiente.

Annunci

Commenti

cgf

Sab, 16/01/2016 - 10:43

ottimo, poi per la modica cifra di 3,5k euro si cambiano tutti gl'iniettori. clap clap clap

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 16/01/2016 - 10:52

Di sicuro costera' di piu'. Se il governo ladro credesse veramente nel rispetto dell'ambiente detasserebbe questo perche' venisse usato, ma siccome non sara' cosi' perche' i ladri non rinunceranno a 1 cent, io continuero' a farlo dove costa meno.

vince50

Sab, 16/01/2016 - 10:52

Sarà come sarà,tanto ci fottono lo stesso.

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Sab, 16/01/2016 - 10:57

E quanto costa ?

al59ma63

Sab, 16/01/2016 - 11:22

il biodiesel ha distrutto i motori di molte auto di taxisti chiamati a collaudare questi carburanti che funzionano solo in diesel molto lenti tipo autobus lo dico da esperienza diretta...quest' ultimo carburante ENIDIESEL+ e' da provare e testare, ma lo facciano prima gli ALTRI!!!

Ritratto di mbferno

mbferno

Sab, 16/01/2016 - 11:29

Bisogna puntare sull'elettrico! Trovare il modo di produrre e commercializzare auto elettriche con ottima autonomia a 15000 euro.....e affanc. ....gli sceicchi arabi e tutto il mondo islamico.

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Sab, 16/01/2016 - 11:46

Una dozzina di anni fa, dopo un lungo periodo di auto a benzina, ritornai al Diesel. Volevo bene alla mia auto e l'abbeveravo con il miglior gasolio possibile, quello che garantiva pulizia degli iniettori, minore fumosità, minore consumo, maggiori prestazioni. Durante un viaggio in Spagna, però, non trovai altro che gasolio "normale". Ero preoccupato per gli iniettori, i fumi, i consumi, le prestazioni... Niente di niente, tutto come prima. Da allora uso solamente gasolio "base", dal momento che anche la Casa produttrice della mia auto non ne consiglia uno diverso. Fate vobis. Sekhmet.

Aleramo

Sab, 16/01/2016 - 12:10

Gli italiani continueranno a comprare quello che costa meno, tranne gli straricchi e i masochisti.

linoalo1

Sab, 16/01/2016 - 12:35

Mi sembra troppo tardi!!!Ormai Benzina e Gasolio sono in declino!!!Come saranno le prossime auto???Elettriche od a Idrogeno???Se i Signori Petrolieri lo permetteranno,senz'altro una delle due!!Non vedo l'ora!!!Finalmente i Paesi Arabi useranno il Petrolio solo per farsi delle Piscine!!!!

Ritratto di Riky65

Riky65

Sab, 16/01/2016 - 12:49

Per non parlare del rischi per la salute ,rispetto al diesel normale si hanno più emissioni di ossidi di azoto NOx. Il particolato, raggiunge direttamente gli alveoli polmonari e gli effetti sulla salute umana sono molto diversificati e studiati con particolare attenzione in quanto provocano irritazione agli occhi, ai rivestimenti cutanei ed alle prime vie respiratorie, inoltre sono cancerogeni per l'uomo. e poi come appare infatti in uno studio secondo cui i biocarburanti non solo non ridurrebbero l’apporto di gas serra nell'atmosfera, ma al contrario rischiano di aumentare le emissioni, soprattutto se si considerano tutte le fasi di produzione, e non solo la combustione nel motore. Insomma il carburante perfetto!!!!

Ritratto di gian td5

gian td5

Sab, 16/01/2016 - 14:44

@ mbfermo, non viva di illusioni, allo stato dell'arte e a causa dl basso rendimento dei cicli di carica e scarica delle batterie, una vettura elettrica consuma (ed inquina) più del pari modello con motore endotermico.

Valvo Vittorio

Sab, 16/01/2016 - 16:01

Premesso che senza inquinamento non esiste progresso, che il petrolio si è formato nel corso di milioni di anni trasformando vegetali in liquido infiammabile, mi sorge un dubbio sulla nuova tecnica: trasformare i vegetali in petrolio! Non abbiamo immense praterie pertanto saremo sempre petrolio-dipendenti. Non vedo quindi la convenienza!

Clericus

Sab, 16/01/2016 - 18:36

Io non credo che questo "biodiesel di seconda generazione" possa dare problemi ai motori, ma perche' il titolo dice che taglia i consumi?

Fradi

Dom, 17/01/2016 - 13:02

mbfermo, gran parte dell'energia elettrica viene prodotta bruciando petrolio perciò cambierà ben poco.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Lun, 18/01/2016 - 13:48

Il biodiesel prodotto con la vecchia tecnologia FAME (Fatty acid methyl ester) è sul mercato da anni. Il prodotto eni è parecchio differente e superiore in quanto: ha un maggior potere calorifero, ha un più alto numero di cetano, produce un quantitativo inferiore di NOx, non diluisce il lubrificante ed è poco igroscopico, non è aggressivo sulle componenti in gomma, non tende a polimerizzare ed è stabile all'ossidazione.

amecred

Lun, 18/01/2016 - 14:11

che significa 'taglia i consumi'? potreste elaborare il concetto, fornendo dati precisi? grazie.