Auto, boom di vendite in luglio Stabile la quota di Fiat (30,5%)

Continua a farsi sentire l’effetto degli incentivi La nuova 500 ha già raccolto 60mila ordini

da Milano

I risultati del mercato dell’auto di luglio, grazie all’apporto degli incentivi alla rottamazione, hanno fatto registrare il settimo saldo attivo consecutivo, confermando che l’Italia è il principale sostegno delle vendite di auto nuove in Europa, tenuto conto che gli altri mercati occidentali registrano una flessione media del 3%.
Il gruppo Fiat, infatti, chiude in positivo anche luglio (diciannovesimo mese consecutivo) con una quota di mercato superiore al 30%. Il Lingotto fa rilevare che il dato si è attestato al 30,5%, sostanzialmente stabile rispetto a un anno fa quando era stata del 30,6%. Le auto vendute in luglio - si legge ancora in una nota della Casa torinese - sono state oltre 64mila, il 9,8% in più rispetto allo stesso mese dell’anno scorso: un risultato allineato a quello ottenuto dal mercato. Da segnalare l’exploit della «500» che in meno di un mese ha già raccolto oltre 60mila ordini e «contribuirà sicuramente, con un ruolo da protagonista, ai risultati del marchio».
Il marchio Fiat ha immatricolato in luglio oltre 49mila vetture, il 9,6% in più rispetto a un anno fa. La quota del brand è stata del 23,2%, praticamente immutata rispetto all’anno scorso.
Ancora una volta, come accade ormai da diversi anni, prosegue la nota del Lingotto - le prime due posizioni della classifica delle vetture più vendute in Italia sono occupate dalla Fiat Punto e dalla Fiat Panda. La Punto ha venduto circa 18mila esemplari e ha ottenuto una quota nel segmento B pari al 24,4%. La Panda con 13mila immatricolazioni ha invece chiuso luglio con una quota nel segmento A pari al 38,2%. In costante e decisa crescita i risultati ottenuti da Fiat Bravo, che si conferma l’auto più venduta del segmento C, con una quota del 16,3%.
Anche il marchio Lancia cresce per il sesto mese consecutivo con oltre 9mila vetture vendute (+13,5% rispetto a luglio 2006), mettendo a segno il miglior risultato del mese dal lontano 2001. Nel 2007 la media delle immatricolazioni mensili è sopra le 10mila unità. Lancia ottiene così una quota del 4,3%. Lancia Ypsilon e Lancia Musa si confermano leader. Infatti anche in luglio Ypsilon è la compatta più venduta, così come Musa è il monovolume più richiesto d’Italia.
Alfa Romeo ha venduto in luglio 6.400 vetture, il 6,7%. La quota del marchio è del 3%, in linea con quella di un anno fa. Con il 19,2%, l’Alfa 159 è la vettura del segmento D più venduta. Nonostante i buoni risultati delle vendite, ieri il titolo Fiat ha ceduto in Borsa il 3%.