Balzo in avanti per Samsung: +120% nell'ultimo trimestre del 2016

La casa coreana ha una posizione di primato sulle memorie 3D Nand, con elevate capacità e rapidità di utilizzo

Balzo in avanti degli utili per il gigante coreano Samsung, un più 120 per cento nel quarto trimestre, a 7.090 miliardi di won, o 8,9 miliardi di euro, a dispetto dello smacco sul Galaxy Note 7. Il risultato operativo è cresciuto del 50,2 per cento su base annua e a guidare i progressi sono stati "la componentistica - ha puntualizzato il gruppo con una nota - i chip di memoria e il segmento dei monitor".

La casa coreana ha una posizione di primato sulle memorie 3D Nand, con elevate capacità e rapidità di utilizzo. Il fatturato
complessivo si è attestato a 53.300 miliardi di won, o 66,7 miliardi di euro, poco mosso rispetto allo stesso periodo di un anno prima.

Samsumg raddoppia gli utili nel quarto trimestre dell'anno nonostante la debacle del Galaxy Note 7, ritirato dal mercato a causa del problema delle batterie e nonostante i guai che pendono sull'erede designato del colosso, che in patria sta affrontando pesanti accuse giudiziarie.

La multinazionale sudcoreana ha comunicato l'esito dell'indagine sugli incendi del Galaxy Note 7, dovuti alle batterie. A presentare i risultati è stato a Seul il responsabile della divisione telefonia mobile, Koh Dong-jin, dopo che per mesi la compagnia ha mantenuto il più stretto riserbo sulle cause del problema, silenzio che ha peggiorato la sua immagine.

L'azienda è stata danneggiata anche dal fatto che il numero uno della compagnia è stato chiamato in causa nello scandalo corruzione che ha scosso la Corea del Sud, legato alla presidente Park Geun-hye. La scorsa settimana, infatti, la procura ha chiesto l'arresto del vice presidente di Samsung Electronics, Lee Jae-yong, poi non concesso.