Banche, il conto corrente arriva a costare oltre 300 euro

I consumatori smentiscono Bankitalia che aveva rilevato un calo delle spese per mantenere un conto corrente

Il costo dei conti correnti in Italia è ancora troppo alto. Nel 2012 la media annua si èattestata intorno ai 300 euro. Adusbef e Federconsumatori hanno messo sotto la lente d'ingrandimento i dati delle dieci maggiori banche italiane e hanno esaminato tassi, costi, spese e condizioni con l’Indicatore sintetico di costo (Isc). Il risultato? Ogni operazione costa troppo cara al correntista. Un trend che smentisce i dati pubblicati dalla Banca d'Italia che, nei giorni scorsi, aveva rilevato un calo delle spese per mantenere un conto corrente bancario.

Secondo quanto risulta dall’indagine condotta delle associazioni dei consumatori, il monitoraggio sulle dieci principali banche attesta che il costo medio di gestione di un conto corrente con "profilo a bassa operatività" varia dai 238,35 euro della Bnl ai 337,18 di Unicredit, dai 273,20 di Intesa San Paolo ai 438,70 della Banca Popolare di Vicenza, con una media ponderata Isc pari a 320,5 euro. Cifre decisamente maggiori a quelle indicati da Bankitalia secondo cui i costi dei conti correnti sarebbero in calo. In base all’indagine, pagare una bolletta costa fino a 4 euro (Bnl), per un bonifico 5 euro (Popolare Vicenza), saldare la rata Imu arriva a costare 10 euro (Mps), saldare una rata di fitto 5 euro (Unicredit), sconfinare sul conto costa il 20% al Banco Popolare; gli interessi sulle somme depositate sono pari allo 0,010 Bnl, Unicredit, Intesa San Paolo; Popolare di Vicenza, l’istruttoria veloce costa 50 euro alla Carige ed Unicredit; 40 euro alla Popolare di Milano, 30 euro al Banco Popolare. Prelievi Bancomat da sportello di altra banca: in media è applicato un costo di 2 euro. La spesa massima è imposta da Banca Popolare di Vicenza con 2,20 euro; la minima da Banca Sella con 1,81 euro. Unicredit non impone spese se non ha agenzie nel comune dove si effettua il prelievo. Bonifici: per i bonifici Italia con addebito in conto, il costo medio per bonifici presso altra banca, si aggira attorno ai 4,60 euro. La più costosa risulta essere Unicredit con 5,25 euro per bonifici, seguita da Banca Popolare di Milano e da Banca Polare di Vicenza (con 5 euro. La più economica risulta essere Banca Sella con 3,50 euro. Per bonifici presso stessa banca la più economica risulta essere il Credem con 2,37 euro. Tassi.

Commenti
Ritratto di LIAZ

LIAZ

Sab, 29/06/2013 - 16:01

Ma alla fine a nessuno importa....la crisi,il calo dei consumi,le lacrimi degli intervistati nei vari talk-show, mi chiedo s'è la realtà delle cose visto che nessuno veramente s'indigna non a parole,e smettiamola di paragonare l'Italia alla Grecia, Egitto,Brasile,Turchia ecc, in Italia si stà bene punto...cerchiamo di modificare il carattere da pulcinella sempre con la lacrima pronta!

franco@Trier -DE

Sab, 29/06/2013 - 16:09

chiudetelo

Ritratto di marforio

marforio

Sab, 29/06/2013 - 16:12

Ecco l'europa che sognavano Schuman, De Gasperi , Adenauer , Spaack.UN Granaio pieno di euro dove attingono soldi , banchieri , politici ,estracomunitari.Il popolo ,il popolo si stia zitto ,quando si e bovi , prima o poi si finisce al macello.Avanti il prossimo.

Ritratto di marforio

marforio

Sab, 29/06/2013 - 16:13

Ecco l'europa che sognavano Schuman, De Gasperi , Adenauer , Spaack.UN Granaio pieno di euro dove attingono soldi , banchieri , politici ,estracomunitari.Il popolo ,il popolo si stia zitto ,quando si e bovi , prima o poi si finisce al macello.Avanti il prossimo.

franco@Trier -DE

Sab, 29/06/2013 - 16:26

vedendo la foto , è mai possibile che ci sia la banconota da un milione di £ire di valore e non c'è una banconota di carta da un euro?Cosa siamo più ricchi degli yankees?

cameo44

Sab, 29/06/2013 - 16:42

In questo paese habbiamo tante associazioni che dovrebbero tuttelare i consumatori come l'associazione presieduta da Trefiletti il quale oltre che andare in tutte le TV a gridare non ho capito quale sia il compito di queste associazioni visto che i consumatori vengono sempre vessati con aumenti di bollette tasse carburanti assicurazioni costi di C/C ma oltre alle tante chiacchiere e come detto urla in TV nulla di concreto a difesa dei consumatori che ci stanno a fare? come i po litici a prendere in giro la gente

flip

Sab, 29/06/2013 - 16:53

dall'analisi di Adusbef e co. manca il costo della presentazione delle Ri.Ba ed il costo dell'insoluto ed il costo vero e proprio del denaro. Pochi lo sanno calcolare e sanno leggere un E.Conto. Neanche i "tecnici" della Bocconi lo sanno fare. Il 99% delle banche sono in perdita ed hanno purtroppo insolvenze da capogiro. Perciò pensano bene di recuperare, con iniziative unilaterali (se ti va è così altrimenti cambia banca è scritto in fondo alla lettera)il più possibile aumentando i prezzi. Un poveraccio che per mandare avanti la sua aziendina va in banca e chiede un' apertura di conto con un piccolo fido, non si accorge (ed il commercialista non lo aiuta ed informa perché non capisce la materia) che alla fine dell' anno ha pagato alla banca, per interessi passivi e spese una cifra che vale quasi due stipendi annui di un dipendente. (anche di più) Poiché gli interessi passivi sono detraibili dal reddito, anche lo Stato ci perde. Ma non è tutto. Se chiedi un mutuo od un finanziamento a lungo termine paghi, a secondo dell'importo e della durata, tra i 30.000,00 ed i 50.000,00 euro in più per effetto di una formula di calcolo fantascientifica. Non so dire se le banche lo sanno.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Sab, 29/06/2013 - 17:43

con Fineco ho tutto gratis anche la carta di credito

flip

Sab, 29/06/2013 - 20:18

dragon lord. balle!!! nessuno regala. Tanto meno le banche.

flip

Sab, 29/06/2013 - 20:56

le banche vendono denaro e lo sanno vendere molto, molto bene. vendono anche balle. Controllate bene il vostro estratto conto. Non solo le operazioni di dare e avere ma anche le valute ed altre cose. La fregatura è appena dietro l'angolo.

franco@Trier -DE

Dom, 30/06/2013 - 21:27

Dragon bisogna vedere tutto il resto o ti spaventano 10 euro annui per una carta di credito?Quasi tutti il primo anno la danno gratuitamente.