Banche e lusso in retromarciaLa Borsa

Seduta negativa per Milano che, insieme a Madrid, è la peggiore tra le piazze europee. L'indice Ftse Mib (-2%) chiude sui minimi di giornata e le banche sono le tra le più colpite. È a Telecom, però, che va la maglia nera (-6,6%). Il Brasile non cresce più come prima. Gli analisti di Sanford C. Bernstein vedono un rallentamento nella crescita dei ricavi derivanti da tutti Paesi dell'America Latina.
Le banche: Unicredit ha lasciato il 2,44%, Intesa Sanpaolo l'1,73%, Mps l'1,39%, Banco Popolare il 3,94%, Bper il 4,52% e Mediobanca il 3,72 per cento. Nel lusso, Ferragamo è arretrato del 4,14%, con Tod's (-4,37%) e Luxottica (-3,34%). Fonsai ha chiuso in calo dell'11,46% e Unipol del 5,31 per cento. Pesante anche Premafin (-6,15%), mentre sale Milano (+1,42%). Fumata grigia su Impregilo che aggiorna l'assemblea e il titolo cede l'1,56 per cento. Chiusura negativa per le principali Borse europee: Londra perde lo 0,99%, Francoforte lascia lo 0,53% e Parigi mostra un calo dello 0,7%. Male Madrid (-2,58%), mentre Atene scende dello 0,49%.