Le banche tagliano i costi, ma l'utile lo fanno i banditi

La crisi fa esplodere i furti in filiale. In una comunicazione inviata il 3 dicembre alle direzioni delle banche associate, l'Abi ha denunciato «una recrudescenza delle rapine del 7,5%», da gennaio ad agosto, specificando che le prefetture hanno chiesto al settore un «miglioramento nella prevenzione e nella repressione» dei furti, in vista delle festività natalizie. Un «periodo - prosegue Palazzo Altieri - ad alto rischio di attacchi criminosi». Un compito non semplice, considerando che, come ha scritto sempre l'Abi l'11 dicembre (anche questa circolare è firmata dal direttore centrale Gianfranco Torriero), lo scorso anno le banche hanno ridotto la spesa per la sicurezza anticrimine del 6,1% a 719 milioni. Quanto sarà il risparmio conseguente agli sportelli chiusi?