Bankitalia: il debito pubblico sale di 20,5 miliardi

Solo a gennaio debito a oltre 2mila miliardi di euro a fronte di entrate fiscali sostanzialmente stabili

Una nuova tegola si abbatte sul neonato governo Renzi. Mentre il premier promette di tagliare le tasse, Bankitalia rivela dati tutt'altro che rassicuranti sui conti italiani, con il debito pubblico in crescita di 20,5 miliardi solo nel primo mese dell'anno.

A gennaio, infatti, il debito pubblico si è attestato a 2.089,8miliardi di euro, contro i 2.068,9 registrati a fine 2013. In particolare, il debito delle amministrazioni centrali è aumentato di 18,9 miliardi, mentre quello degli enti locali (109,193 miliardi di euro) è salito di 1,5 miliardi dopo otto mesi consecutivi in discesa a causa soprattutto di un
aumento del debito delle Regioni, passato dai 36,359 miliardi di dicembre ai 37,754 di gennaio 2014. L’incremento è dovuto essenzialmente all’aumento - pari a 20,3 miliardi - delle disponibilità liquide del Tesoro. Nello stesso periodo sono rimaste, peraltro, stabili le entrate fiscali a gennaio, con 30,96 miliardi di euro di incassi a fronte dei 30,75 miliardi dello stesso mese dello scorso anno.

Commenti
Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 14/03/2014 - 11:09

Avanti con le spese della PA,con annessi e connessi.Avanti con le spese di "accoglienza",di "pattugliamento",delle "missioni umanitarie" inutili.Avanti con tutta la greppia,che "mangia" e non produce.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Ven, 14/03/2014 - 11:19

Forse sarebbe il caso si vada a vedere che cosa sta causando questo aumento visto che tutto dovrebbe essere sotto controllo.

Mechwarrior

Ven, 14/03/2014 - 11:25

Non vorrai mica ridare dei soldi agli italioti esimio Renzi? ormai siamo abituati a pagare (sempre di più) e belare (sempre meno). Più accise sui carburanti!!!! ;-P

Higgs

Ven, 14/03/2014 - 11:30

Piu' Europa, piu' integrazione, piu' sanita' gratis ai "migranti", niente reato di clandestinita', piu' guerrette in Papua Nuova Guinea con soldati strapagati per restarci anni, piu' soldi agli ambasciatori e ai diplomatici, piu' parlamentari europei a 30K Euro al mese, se bastano, ville sul lago di Ginevra al signor ambasciatore, rappresentanze a Bruxelles anche per la Basilicata, altrimenti si sentono sminuiti, ecc. ecc. ecc. Meno posti di lavoro per gli Italiani, meno sanita', scuole fatiscenti, piu' Europa, piu' Europa.....piu' Germania..... E mi raccomando eh? Tutti a votare per Monti e la Scelta "civica" e per gli EURISTI. Non ve lo dimenticate eh? Notizia di oggi: il debito pubblico Spagnolo che era l 36% nel 2007 e' triplicato nel 2014: 94.x % Un caso? Ricordatevi di votare Monti, Fornero, PD, SEL, e altra melma.Loro vogliono il bene dei lavoratori attuando politiche di sinistra (sinistrata)come possiamo vedere: discocupazione al 13% con carichi fiscali e patrimoniali neanche mascherate, e miseria.

BUBUCCIONE

Ven, 14/03/2014 - 12:05

Mi domando con quale spocchia cattiveria questo obsoleto personaggio si permetta di criticare il nuovo Presidente del Consiglio, quando lui stesso – incaricato di formare il governo dopo la “GRANDE VITTORIA sic! sic!!” alle ultime elezioni politiche - impiegò la bellezza di 59 giorni per cercare di formare un governo, che poi venne affidato a Letta. GARGAMELLA, la bocciofila di Bettola ti sta aspettando per poterti eleggere…. almeno lì…… PRESIDENTE!!!

EHope

Ven, 14/03/2014 - 12:06

Se il debito sale spiegatemi dove trova 3,5 miliardi per l’edilizia scolastica (http://www.forexinfo.it/Renzi-piano-scuola-3-5-miliardie)e i famosi 1000 euro all'anno in più per gli italiani?!

Ritratto di dbell56

dbell56

Ven, 14/03/2014 - 12:12

Ecco che in perfetto stile mafioso comincia, come per Berlusconi, l'assalto dei potentati alla scheggia impazzita (per loro!) chiamato Matteo Renzi!

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 14/03/2014 - 12:17

ormai l 'Italia è un paese ingovernabile, ne dalla sinistra ne dalla destra , per me quello che ci vuole è una buona dittatura di estrema destra e presto verrà, ci sono troppo ladri al governo e cittadini evasori fiscali ormai non c'è più niente da fare, solamente parole promesse possono fare.

mifra77

Ven, 14/03/2014 - 12:23

Qui qualcuno sta remando contro e qualche altro sta continuando a rubare, nonostante la situazione economica privata e personale diventi sempre più tragica. Il debito aumenta se qualcuno spende e spande senza copertura, e come è possibile poi, avere sempre le stesse entrate se la pressione fiscale è aumentata? La mia idea è che come si fa normalmente nelle amministrazioni pubbliche, se un dirigente annusa la sua destituzione, prima di andare via spazzola anche le briciole di quelle assegnazioni che sa che arrivano. Il tutto naturalmente diventa un debito per la PA ma un attivo personale per chi ha deliberato la fatturazione di una spesa gonfiata ed a volte solo sulla carta. Io proporrei a Renzi una squadra di pensionati inviati durante i controlli amministrativi agli enti, insieme agli addetti, al solo scopo di smascherare le "furbate"

brunicione

Ven, 14/03/2014 - 12:27

Se in una famiglia, la moglie cerca di risparmiare 100 euro al mese, ma i figli fanno debiti per 200, questa famiglia finirà in miseria, esattamente come sta succedendo all'Italia, dove la politica e la burocrazia continuano a costarci più dei risparmi che cerchiamo di fare. Con l'aggravante che abbiamo leggi che permettono a tutti di spendere e spandere, aumentando continuamente il debito pubblico.

AlbertMissinger

Ven, 14/03/2014 - 12:32

Fintanto che non si scinderà la facoltà di spesa dal potere impositivo, la spesa prevarrà sempre sulle entrate e saranno le spese a determinare il livello di tassazione. Viviamo invece in un Paese in cui spese e tasse si rincorrono senza fine lungo una strada in salita. Sorvegliate amorevolmente da cani da guardia indifferenti alla decadenza economica del Paese. Ai membri del partito della spesa pubblica bisognerebbe dire: grazie a voi siamo oberati di tasse e non intravvediamo un bel futuro per i nostri figli. SOLO I REFERENDUM CONFERMATIVI IN MATERIA DI LEGGI TRIBUTARIE E DI BILANCIO POSSONO DARE IL CONTROLLO AI CITTADINI-CONTRIBUENTI SUL LIVELLO E L'EFFICIENZA DELLA SPESA PUBBLICA.

mifra77

Ven, 14/03/2014 - 12:37

In questo nuovo debito,c'è anche il regalino alle banche? Vedrete quando comincia la giostrina dei dirigenti delle aziende a partecipazione statale!

agosvac

Ven, 14/03/2014 - 12:37

Questo aumento del debito pubblico si riferisce a Gennaio, pertanto è imputabile al Governo letta non certamente a Renzi. Non che io sia renziano, ma ciò che è giusto è giusto! Per avere gli effetti di questo nuovo governo bisogna aspettare alcuni mesi. Dopo, si vedrà.

meloni.bruno@ya...

Ven, 14/03/2014 - 12:44

Confido molto a Renzi,perchè lo ha detto che sarebbe l'ultima speranza di fare veramente nel suo governo una intendenza di marcia rispetto ai precedenti governi,detto da lui ha un significato di grandissimo coraggio!Ma essendo una persona seria,lavoro casa e famiglia,(è così che dovrebbe essere un primo ministro della republica)mi aspetto che sia arrivato anche il momento di mettere le mani,a tutti quelli che le mani le hanno messe per rapinare lasciandoci oggi il famigerato debito publico!Sono convinto che Renzi non vorrà mai essere chiamato buffone,perchè ha già iniziato a far riconfluire il MALLOPPO tolto ai leggittimi proprietari,IL POPOLO ITALIANO.

beale

Ven, 14/03/2014 - 12:56

facciamo un po' di conti: lo spread è calato, l'inflazione è sotto controllo,le entrate fiscali sono stabili. Dov'è allora la voragine? Se non li mandiamo tutti a casa, ma tutti, continueranno a fare danni.Il socialismo ed il liberalismo sono inconciliabili; il primo pratica il fancazzismo, il secondo esorta a rimboccarsi le maniche. Al di sopra dei due sistemi ancora coesistenti (per poco) c'è una nobiltà di autonomina la cui azione è improntata al principio: panem et circenses.

Ritratto di abj14

abj14

Ven, 14/03/2014 - 13:03

Higgs 11:30 - Perdirindindina,pensavo stesse descrivendo un suo brutto sogno, invece è una nostra triste realtà.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Ven, 14/03/2014 - 13:05

STIPENDI D'ORO, VITALIZI, MANAGER DA 400.000 EURO MAGISTRATI DA 145.000 ANNUE ETC AVANTI COSI' CHE IL POPOLO BUE E BABBEO PAGA SEMPRE E VOTA FELICE E SPENSIERATO.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 14/03/2014 - 13:33

Il debito è lo strumento con cui le elite del denaro controllano oggi i governi.

Holmert

Ven, 14/03/2014 - 14:38

Se il debito cresce, nonostante l'aumento delle tasse e la riduzione dello spread, significa che i nostri politici continuano bellamente a sperperare ed a finanziare uno stato assistenziale con sperperi senza freni. Per mancanza di controlli, di senso civico e di onestà. Basta guardare striscia la notizia per rendersi conto di quanti sperperi ci sono in Italia, dalle Alpi al Lilibeo.

Ritratto di abj14

abj14

Ven, 14/03/2014 - 15:49

Holmert 14/03 14:38 scrive: "… Basta guardare striscia la notizia per rendersi conto di quanti sperperi ci sono in Italia …" - - - Appunto, come dice lei giustamente. Basta guardare Striscia e farsi venire ogni volta un travaso di bile. Quando il Bocconiano lanciò (eufemismo) la Spending & Spanding Review chiedendo ai cittadini di segnalare le malefatte, Striscia gli consegnò una carriola stracolma di dossier. Forse è ancora parcheggiata e carica in qualche Onorevole sgabuzzino.

Libertà75

Ven, 14/03/2014 - 16:00

ma va... ma che notizia è? Ora passerà qualche demente comunista a dirmi che sono un bananas (ma visto che sono dementi si sono già autodefiniti). Comunque qui trattasi dei 20 miliardi che il Tesoro fa di debito a Gennaio per fare da calmieratore sui mercati finanziari all'occorrenza. La cosa che può lasciare dubbiosi è se i 20 miliardi che Renzi diceva di avere in cassa fossero questi che hanno un'altra utilità (in piccolo svolgono la funzione di quello che dovrebbero fare i fondi "salvastati"). Di solito le disponibilità in avanzo, il Tesoro le "svuota" a Dicembre per rientrare nel fatidico 3%. Spero di essere stato utile.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 14/03/2014 - 17:17

epesce colpa della Merkel?

moshe

Ven, 14/03/2014 - 17:41

Bankitalia: il debito pubblico sale di 20,5 miliardi ..... ..... ..... questo è il bel risultato dei tre golpe di re giorgio e degli incapaci che ha messo a governare. Incapaci che pur avendo aumentato il dissesto dell'Italia, si sono messi in tasca un bel pacco di milioni di euro.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 14/03/2014 - 17:56

Il debito è tale che gli interessi sono ormai tanto enormi da rendere impossibile la solvibilità. E' come un aereo in stallo che non ha più lo spazio necessario per mettere il muso giù, riprendere velocità e cabrare. Qualunque cosa faccia il pilota, lo schianto è inevitabile.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 14/03/2014 - 17:58

vedo che molti ancora non capiscono.... il debito è INTRINSECAMENTE insolvibile. Non solo perché basato su una moneta CREATRICE di debito ma anche perché gli interessi sono da usura. E questo è il suo fine: il controllo che gli usurai hanno ormai sui governi

Fracescodel

Ven, 14/03/2014 - 17:59

Il DEBITO/INTERESSI e' uno strumento criminale che, toltaci la moneta sovrana, e' utilizzato per usurpare criminalmente la nostra SOVRANITA' ITALIANA, politica ed economica! Il debito quindi e' DIFATTO illegale e da ripudiare...e i complici, banchieri e politici, che l'hanno promosso, sono da arrestare per vari crimini, tra quali eversione della democrazia, crimini verso l'umanita' (perche' si, ci sono state vittime) e alto tradimento!