Bene Mediaset pesante SnamLa Borsa

Piazza Affari tra rialzi e ribassi per tutta la seduta di ieri chiude contrastata con l'indice in calo (-0,16%), seppur contenuto, e quello che rappresenta le big in rialzo dello 0,42 per cento. Il mercato dei titoli secondari resta in tensione con lo spread tra Btp e Bund a 485 punti e le banche continuano a soffrire, fatte alcune rare eccezioni. Intesa Sanpaolo sotto i riflettori, con un rialzo del 2 per cento. Unicredit ha perso lo 0,93%, Mps il 2,78%, Bpm lo 0,24% e Banco Popolare lo 0,33 per cento. Sugli scudi Stm, che ha messo a segno un progresso del 6,53%, in scia il titolo Telecom (+1,99%). Mediaset, spinta dalle indiscrezioni su una recisione al piano di taglio dei costi, ha guadagnato il 4,64%. Pesante Snam (-4,76%) dopo che Eni ha annunciato la cessione di azioni pari al 5 per cento. Sulle montagne russe i titoli di Fonsai (+43,96%) e Unipol (-3,23%). I diritti sono scesi del 10,95% e del 58,5 per cento. Chiusura positiva per le principali Borse europee: Londra +1,01%, Francoforte +1,62% e Parigi +1,84 per cento. Positiva anche Madrid +0,5 per cento.