Berlino attacca Moody's: "Noi perno d'Europa"

Moody's taglia l'outlook tedesco mandando su tutte le furie la Merkel. Interviene pure l'Eurogruppo. Come faceva per difendere i "Pigs", Juncker: "I fondamentali di Berlino sono sani"

Non ci sta la Germania a farsi trattare alla stessa stregua dei Paesi periferici del Vecchio Continente. Berlino come uno dei qualunque Pigs, quei Paesi spreconi che hanno anteposto gli sperperi al rigore. Eppure adesso la Germania non gode più: il killer degli Stati in difficoltà, mandati sul lastrico al solo scopo di arricchirsi alle loro spalle, è finito nel tritacarne dell'agenzia di rating Moody's che gli ha tagliato l'outlook minando in questo modo la "tripla A" tedesca. Tanto che il presidente dell’Eurogruppo Jean-Claude Juncker è dovuto intervenire - proprio come faceva coi Pigs - per difendere la cancelliera Angela Merkel e assicurare che la Germania ha fondamentali solidi.

"La Germania continua a esercitare il suo ruolo di ancora di stabilità della zona euro", ha tuonato ieri sera il ministro delle Finanze Wolfgang Schaeuble subito dopo l’annuncio dell’agenzia americana che ha rivisto al ribasso l’outlook della Germania. E ancora: "La Germania lavorerà con i suoi partner per superare il più rapidamente possibile la crisi del debito europeo". Frasi di circostanza che da una parte servono a mostrare i muscoli ricordando a tutta l'Eurotower che Berlino resta il perno del Vecchio Continente, dall'altra mostrano un marcato nervosismo in casa Merkel. L'economia tedesca è stata messa in dubbio. Proprio come mesi fa era stato fatto per Francia, Italie e Spagna. La Germania trattata alla stessa stregua di quei Paesi che lei stessa ha contribuito a trascinare nel baratro. Non a caso, proprio come faceva per tutelare i Paesi in difficoltà economica, Juncker si è subito affrettato ad assicurare che i fondamentali di Germania, Olanda e Lussemburgo (finora i più virtuosi dell’Eurozona) sono "sani". "Riaffermiamo il nostro impegno a garantire la stabilità dell’Eurozona nel suo insieme", ha affermato il presidente dell’Eurogruppo spiegando che il report di Moody's conferma "un rating molto forte di cui godono alcuni Paesi dell’area euro grazie a fondamentali solidi". In realtà, la decisione dell'agenzia statunitense nasce dalla maggiore incertezza che è venuta a crearsi in Europa adesso che non si esclude la possibilità di un’uscita della Grecia dalla moneta unica e il rischio che anche la Spagna vada incontro al default. Nel rivedere al ribasso l’outlook della Germania Moody’s ha osservato la "vulnerabilità del sistema bancario tedesco al rischio di un peggioramento della crisi del debito dell’area euro", con le banche tedesche esposte ai paesi più in difficoltà, soprattutto Italia e Spagna.

Proprio oggi, il responsabile dell’economia del governo catalano Andreu Mas Colell ha fatto sapere che la Catalogna chiederà l’aiuto del governo centrale spagnolo. Tuttavia, il Dipartimento economico della Generalitat de Catalunya a Catalogna ha subito smentito di aver già chiesto aiuti finanziari allo Stato centrale spagnolo, anche se ammette che sta esaminando la possibilità di far ricorso ad uno strumento di supporto. La Catalogna sta valutando la situazione e le sue difficoltà, ammettono da Barcellona, e decideremo se
avvalerci dello strumento di liquidità di supporto dello Stato centrale. Precedentemente l’ipotesi che anche questa regione stesse chiedendo aiuti aveva accentuato gli allarmismi e le perdite alla Borsa di Madrid. Venerdì scorso una richiesta in tal senso era giunta dalla regione autonoma di Valencia, e ora si teme che la stessa sorte tocchi alle altre e a quello che è il motore dell’economia reale della Spagna: la Catalogna per peso economico è seconda solo a quella di Madrid, con una rilevanza analoga a quella del Portogallo. Nel pomeriggio Madrid modera lievemente i ribassi al meno 2,34%.

Commenti

cesaresg

Mar, 24/07/2012 - 10:41

Ben ti sta kulona della malora.

cesaresg

Mar, 24/07/2012 - 10:42

Ben ti sta kulona della malora.

Ritratto di nontelomandoadiretelodico

nontelomandoadi...

Mar, 24/07/2012 - 10:55

ILO TIZIO CITATO NELL' ARTICOLO HA BEN POCO DA DIFENDERE I NUMERI PARLANO CHIARO: Ind. Dir. Acquisti terziario Germania Attuale 49.7 Previsione 50.0 Precedente 49.9 L'indice tedesco dei responsabili degli acquisti di servizi (Purchasing Managers' Index, PMI) misura il livello di attività dei responsabili degli acquisti nel settore dei servizi. Qualsiasi dato superiore al 50 indica un'espansione, mentre un dato inferiore indica una contrazione. Fornisce un'indicazione sullo stato di salute del settore terziario in Germania. Gli operatori esaminano con attenzione queste indagini, dal momento che i responsabili degli acquisti di solito hanno un accesso precoce ai dati relativi alle prestazioni dell'azienda, che possono diventare un indicatore chiave della prestazione economica nel suo insieme. Dati superiori al previsto devono essere interpretati come positivi/rialzisti per l'euro (EUR), mentre valori inferiori alle attese sono da interpretarsi in senso negativo/ribassista per l'EUR.

Ritratto di echowindy

echowindy

Mar, 24/07/2012 - 10:58

Per quanto contento possa essere che l'agenzia di rating Moody's abbia tagliato l'outlook della Germania killer della “Frau Merkel”, i carrozzoni Standard & Poor, Moody’s, Fitch - sono agenzie rating private - agiscono in regime di oligopolio sotto licenza di un sistema lobbistico che di fatto legalizza la corruzione.

Ritratto di nontelomandoadiretelodico

nontelomandoadi...

Mar, 24/07/2012 - 11:09

I NUMERI NON SONO DIFENDIBILI NEANCHE PER LA GERMANIA: Assicurazione privata mutuo della produzione tedesca Attuale 43.3 Previsione 45.3 Precedente 45.0 L'indice tedesco dei responsabili degli acquisti di servizi (Purchasing Managers' Index, PMI) misura il livello di attività dei responsabili degli acquisti nel settore manifatturiero. Qualsiasi dato superiore al 50 indica un'espansione, mentre un dato inferiore indica una contrazione. Fornisce un'indicazione sullo stato di salute del comparto manifatturiero e sulla crescita della produzione in Germania. Gli operatori esaminano con attenzione queste indagini, dal momento che i responsabili degli acquisti di solito hanno un accesso precoce ai dati relativi alle prestazioni dell'azienda, che possono diventare un indicatore chiave della prestazione economica nel suo insieme. Dati superiori al previsto devono essere interpretati come positivi/rialzisti per l'euro (EUR), mentre valori inferiori alle attese sono da interpretarsi in senso negativo/ribassista per l'EUR.

Ritratto di nontelomandoadiretelodico

nontelomandoadi...

Mar, 24/07/2012 - 11:28

I NUMERI NON SONO DIFENDIBILI NEANCHE PER LA GERMANIA: Assicurazione privata mutuo della produzione tedesca Attuale 43.3 Previsione 45.3 Precedente 45.0 L'indice tedesco dei responsabili degli acquisti di servizi (Purchasing Managers' Index, PMI) misura il livello di attività dei responsabili degli acquisti nel settore manifatturiero. Qualsiasi dato superiore al 50 indica un'espansione, mentre un dato inferiore indica una contrazione. Fornisce un'indicazione sullo stato di salute del comparto manifatturiero e sulla crescita della produzione in Germania. Gli operatori esaminano con attenzione queste indagini, dal momento che i responsabili degli acquisti di solito hanno un accesso precoce ai dati relativi alle prestazioni dell'azienda, che possono diventare un indicatore chiave della prestazione economica nel suo insieme. Dati superiori al previsto devono essere interpretati come positivi/rialzisti per l'euro (EUR), mentre valori inferiori alle attese sono da interpretarsi in senso negativo/ribassista per l'EUR.

Ritratto di romy

romy

Mar, 24/07/2012 - 11:43

Io non so' più che pensare?anche i bambini lo capirebbero,è in atto lo sport di morta tua=vita mia,non ci potrà essere salvezza per gli Stati Europei,se non si bloccherà,definitivamente,la speculazione malvagia sui mercati,ma cosa interessa ai popoli Europei,alla sua economia reale,quello che possono guadagnare speculando una gruppo di speculatori ultra miliardari del globo Terra?

gippi04

Mar, 24/07/2012 - 11:57

Liebe Frau Merkel: Geben Sie, bitte,jetz nicht nach !!! Halten Sie die zügel fest in die Hand !!! Lassen Sie die Zicade austerben !!!

agosvac

Mar, 24/07/2012 - 12:43

Le agenzie di rating, ormai lo sanno tutti, sono la "longa manus" dell'alta finanza che in base alle loro valutazioni( a volte fasulle a volte,raramente, vere) va a speculare dove è più "conveniente". Ormai hanno spolpato la Grecia e hanno fatto grossi guadagni con la Spagna e l'Italia. Restano solo la Francia e la Germania. Ma i soldi veri sono solo in Germania!!! L'alta finanza finora ha comprato i bund tedeschi consapevole di non poterci guadagnare niente dato gli interessi a volte addirittura negativi. L'unico modo per recuperare quanto speso è cominciare a venderli. Così intanto si dà un colpetto abbassando il rating della nazione, poi si comincia a vendere per fare rialzare i tassi dei bund. Solo così si può recuperare quanto speso. naturalmente ci vorrà ancora del tempo, forse diversi mesi, questo però è l'inizio!!! Mi sa tanto che la grande Merkel tra un pò sarà la prima a chiedere i fondi salva spread e gli eurobond!!! A proposito, tra un pò si avranno i dati economici sull'andamento dell'economia nel secondo trimestre del 2012, sarei curioso di sapere di quanto e se è cresciuta l'economia tedesca.

Ritratto di echowindy

echowindy

Mar, 24/07/2012 - 12:44

Le tre agenzie rating continueranno ad essere inaffidabili perchè finaziate dai poteri finaziari forti, e trasudano conflitti di interesse da ogni poro.

Massimo Bocci

Mar, 24/07/2012 - 13:03

Sono loro i legittimi eredi URSS, e' UE crucca il nuovo sol dell'avvenire (del terrore) hanno fatto una struttura burocratica repressiva copia conforme,dove tutto e' ordine.....,misura delle zucchine,misurano quanto devono mangiare o meglio digiunare i loro membri (non ariani??) senza difetti,..dunque se un po' di maleodoranti e indisiplinati, Greci, Spagnoli,Portochesi e (mafiosi??) Italani sono alla canna del gas e muoiono di fame questo sarà un ottimo avvertimento per tutti gli asserviti euro,...perché sentito dall'euro non si esce vivi.

nonnoaldo

Mar, 24/07/2012 - 13:28

Probabilmente gli speculatori internazionali si sono stancati di comprare Bund con rendimenti inferiori all'inflazione, quindi Moody's dà un colpetto cominciando dall'outlook. Se non basterà passerà al rating. Obiettivo far remunerare i Bund al 2,5-3%. Questo abbasserà lo spread momentaneamente, ma poi anche noi dovremo pagare di più per i btp, se vorremo piazzarli. Quindi, alla fine, tutti pagheremo di più, con grande gioia dei finanzieri amici e soci delle società di rating.

Ritratto di romy

romy

Mar, 24/07/2012 - 13:50

Sappiamo da tempo, da dove deriva e da dove nasce la speculazione! Inghilterra in primis, e naturalmente America. Volete un esempio recente di come le cose sono costantemente pilotate da mani speculative ? Ieri sera il DAX ha , nel finale, improvvisamente accelerato al ribasso! Strano: stanotte Moody’s ha tagliato il rating! Toh, che combinazione le vendite da mani forti di ieri pomeriggio! La speculazione gioca con i mercati Italiano e Spagnolo. Abbiamo a disposizione una sola arma per bloccare questo gioco: chiudergli i rubinetti dello short per sempre! Ma non bloccando le vendite allo scoperto, bensi’ inibendo definitivamente tutte le societa’ estere (fondi o altro) che shortano il nostro paese!

Ritratto di martello carlo

martello carlo

Mar, 24/07/2012 - 14:24

Stavolta il rating di Moody's mi sembra ineccepibile: l'outlook della DEUTSCHLAND non può essere separato da quello dell'intero continente. Però,quando dico che la germania è il primo pigs d' Europa perché sta sfruttando la speculazione per mettere le mani sull' UE, ho un rimorso di coscienza: forse hanno ragione perché in confronto alla mafia siciliana, 'ndrangheta, camorra e spendificio strafottente dei boiardi di stato, forse sono degli ANGELI. Si sa che i teutoni sono stati la causa di enormi tragedie: la loro tattica è al top, mentre la strategia è terra terra: hanno vinto le battaglie ma hanno perso le guerre, INSOMMA SONO DEI MIOPI GUERRAFONDAI AUTOLESIONISTI.I partiti mafiosi ( nessuno escluso dal momento che cercano tutti i voti SICILIANI che hanno impestato il paese ), però SONO PEGGIO DI LORO e si nascondono dietro le quinte come degli attori da strapazzo. A questo punto dico: Monti per altri 5 anni a TAGLIARE I MEGAGALATTICI SPRECHI DI UNO STATO SUCCUBE DELLE COMMESSE MAFIOSE.Il taglio alle tredicesime? Avanti puree, purchè in cambio di BTP al 70% di quanto dovrebbe pagare alla speculazione del cacchio.

Ritratto di febbraio23

febbraio23

Mar, 24/07/2012 - 14:29

era meglio quando c'era la guerra fredda ,2 sole economie il muro di berlino e la Germania divisa-era tutto più equilibrato.Siamo in guerra , senza armi senza bombe e senza esercito ,è strisciante e silente che miete vittime ogni giorno sempre di più...

primula

Mar, 24/07/2012 - 14:34

per me c'è una sola via di salvezza per l'euro: SVALUTAZIONE DEL 30%. e tutto ricomincerebbe di nuovo- salvo finalmente nuova europa con un parlamento, una banca, un fisco ecc ecc..........utopia? può essere, però.............

baio57

Mar, 24/07/2012 - 14:36

Strano che nessun malato di "sinistrologia acuta" abbia ancora detto che è colpa della nuova discesa in campo di Berlusconi che contagia persino i mercati tedeschi.La giornata è ancora lunga però ,attendiamo non si sa mai.....

Wolf

Mar, 24/07/2012 - 14:45

Ovvio....la germania è una grande esportatrice....un'europa più povera porta alla ovvia contrazione dell'economia che esporta. Esempio sono le auto tedesche, gli elettrodomestici tedeschi etc etc. La germania si pentirà di questa scelta rigorista e i mercati dei paesi in difficoltà saranno invasi (già lo sono) dai prodotti asiatici.

Ritratto di scorpion12

scorpion12

Mar, 24/07/2012 - 14:51

hanno guadagnato i tedeschi con le speculazioni di questi due anni. Ma il loro debito resta ancora all'88%. Vediamo come se la cavano quando si tratterà di restituire i soldi agli investitori mentre gli altri paese, atterrati dalla crisi economica, non compreranno più i loro prodotti (perchè non potranno permetterseli).

Ritratto di nontelomandoadiretelodico

nontelomandoadi...

Mar, 24/07/2012 - 15:17

i fondamentali di una azienda o stato che sia devono raccogliere i dati di almeno 5 anni e non saranno le dichiarazioni di politici da strapazzo o difensori di ufficio vari, se sono verdi sono verdi se sono rossi tali restano.

Roberto Casnati

Mar, 24/07/2012 - 15:53

La miopia tedesca, come già ho avuto occasione d'affermare in altre occasioni, farà perdere loro anche la terza guerra mondiale ch'è, per fortuna, solo economica, per ora. Si sa però per esperienza che dietro tutte le guerre combattute c'è sempre stato un fattore economico; così il Giappone strangolato economicamente dagli USA non ha potuto trovare altra strada che quella della guerr; così la Germania, sconfitta nella 1^ guerra mondiale, per rimettere in piedi la propria disastrata economia è ricorsa alla guerra nè più e ne meno dell'Italia che, pur vincitrice, è stata trattata dagli "alleati" come fosse un paese sconfitto con il naturale sbocco fascista. La proverbiale stupidità germanica non ha consentito ai Tedeschi d'imparare nulla ed ora perderanno la terza guerra mondiale; e speriamo che rimanga solo economica.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mar, 24/07/2012 - 15:54

@baio57 FT dice che è colpa di berlusconi ed il suo terrorizzare il mondo con il suo ritorno. Non c'è alcuna possibilità di negare questa analisi. E' così. E noi continuiamo a farlo parlare sulla nostra pelle

cesaresg

Mar, 24/07/2012 - 16:07

SIGNORI IO DICO SOLO: COMPRA ITALIANO E' NEL NOSTRO INTERESSE, PIU' LAVORO, PIU' SOLDI E PIU' BENESSERE. BASTA COMPRARE STRANIERO! NON FACCIAMO I MASOCHISTI.

baio57

Mar, 24/07/2012 - 16:24

Luigi Piso - > ?ha,ah,ah,ah,ah,ah,ah,ah ! Di' la verità ,lo fai per spirito di contraddizione . Comunque nonostante le corbellerie che scrivi , mi sei anche simpatico .

melamarzia

Mar, 24/07/2012 - 16:48

Eccoli qui i liberali che "L'amore trionfa sull'odio e l'invidia" a gioire per le difficoltà dei tedeschi. Come se fosse colpa loro se abbiamo accumulato un debito di 2000 miliardi di euro, con una spesa pubblica fuori controllo usata per fare i regali agli amici. Non meritate nulla di meglio di quello che accade e che accadra'.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 24/07/2012 - 16:53

Gli USA vogliono affondare l' euro per tutelare il loro declinante dollaro. Solo gli ingenui continuano ad additare la Germania come il problema.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 24/07/2012 - 16:58

E' guerra finanziaria degli USA contro l' Europa. Svegliaaaaaaa

Lucius Iunius Brutus

Mar, 24/07/2012 - 17:14

Ormai siamo al marasma, basta leggersi gli articoli ed i commenti su tutti i giornali. Chi propone di tagliare il rimborso dei titoli di stato (bravi, buona idea per incoraggiare le nuove emissioni!) inutile precauzione, visto che non saranno rimborsati del tutto. Chi difende i parassiti delle province, minacciando le scuole. Chi preconizza sfracelli se si tocchino le tredicesime.... e chi le pagherà? Boh! Chi se la prende con Moody's e co, solo perché dice che se la germania continua ad impegnarsi a pagare i buffi di Grecia, Spagna, Italia ecc. finisce male. Tranquilli, è appena arrivata la notizia che la Bundestag NON passa più NULLA! Vendite allo scoperto vietate? Banche sopese anche oggi, per tracollo. Continuare a vivere in un videogame virtuale, provocherà un brutto risveglio.

Ritratto di martello carlo

martello carlo

Mar, 24/07/2012 - 17:37

@luigipiso: se sei quello dalla foto si spiega tutto, anche il perché abbiamo un debito pubblico di 2000 MLD di debito.

b.walter

Mar, 24/07/2012 - 17:57

La Germania, seguendo la politica della Merkel, è il perno di una Europa fallita!

b.walter

Mar, 24/07/2012 - 18:03

La Germania, seguendo la politica della Merkel, è il perno di una Europa fallita!

Ritratto di FrancoTrier

FrancoTrier

Mar, 24/07/2012 - 23:43

Scorpio 12 se crolla la Europa la Germania e' la ultima a morire,poi il mondo e' grande mica solo c'e la Europa,voi non conoscete la potenza di questa nazione neppure lo immaginate voi parlate perche leggete ma e' qui che dovete venire a vedere e non10 giorni come turista ma viverci e vedere.

Ritratto di FrancoTrier

FrancoTrier

Mar, 24/07/2012 - 23:50

Cesaregs tu sei un altro che devi andare dormire presto alla sera visto le cassiate che scrivi ,la culona per ora lo sta facendo lei alla Europa poi chi andrebbe a comprare cose di scarso valore e pagarle piu' care? Non credo che ci siano italiani che preferiscano comprare delle Fiat invece che BMW,Mercedes,Audi Porsche WW ecc forse le auto italiane possono competere con questi colossi?Vai in qualunque ufficio o fabbrica e vedrai macchinari con scritto Made in West Germany,inoltre in medicina quando ci sono nuove medicine ,prima sono fatte in Germania e poi arrivano in Italia baccalao.

Ritratto di FrancoTrier

FrancoTrier

Mer, 25/07/2012 - 08:59

WOLF se la Germania lo fa e' perche' ha gia' pensato prima le eventuali conseguenze,qui in Germania i politici non ingannano il popolo come fanno in Italia raccontando pal.le vedi Prodi,Ciampi e altri compagni di..merenda,senza dimenticare D'Amato,questi per me sono la crema della Italia.Poi vorrei sapere dove e' crisi qui io vedo tutto normale,anzi auto che aumentano ristoranti pieni,gente che va in vacanza, ecc ecc.In Italia la gente vorrebbe europizzare la Germania ma dovrebbe essere al contrario,ragionamento tipico italiano e' questo se tu netturbino guadagni 1700 euro al mese tu tedesco dico,io italiano che ne guadagno 850 al mese e' a te che devono diminuire lo stipendio per essere come il mio,classico discorso da comunista e in Italia di questi ce ne sono molti li vedo tra i lettori .Questi disfattisti invece di dire copiamo dalla Germania che staremo meglio.