Biotech respinge l'offerta svizzera di Vontobel

BB Biotech dice no ai banchieri di Vontobel. Il consiglio d'amministrazione della società d'investimento svizzera, quotata alle Borse di Zurigo, Francoforte e Milano, e attiva nel campo delle biotecnologie ha bocciato la proposta della banca elvetica di trasformare BB Biotech in un fondo d'investimento non quotato attraverso un'offerta pubblica di trasformazione.
In un comunicato del gruppo biomedico si legge infatti che la proposta di ristrutturazione avanzata da Vontobel «non è stata sollecitata nè discussa con BB Biotech e sulla base di una revisione strategica dettagliata, il consiglio ha concluso all'unanimità che questa offerta non sia nel migliore interesse della società e dei suoi azionisti e, pertanto, rifiuta la proposta».
Al tempo stesso il consiglio di BB Biotech ha esaminato in via preliminare i conti del primo semestre e ha anticipato che il periodo si è chiuso con un utile netto di 354 milioni di franchi, vale a dire circa 294 milioni di euro, grazie al significativo incremento degli utili rispetto allo scorso anno. L'approvazione della semestrale è prevista per giovedì prossimo.
In grande spolvero BB Biotech a Piazza Affari: il titolo ha chiuso con un balzo del 6,95%, a quota 73,05 euro.