Bitcoin limitati in Cina: crollano le criptovalute

Dopo la Corea del Sud anche la Cina limita le transazioni in Bitcoin. E il valore delle criptovalute crolla

Crolla ancora il prezzo del Bitcoin che, dopo aver toccato quasi 20mila dollari a metà dicembre, scende sotto i 12mila dollari, ai minimi da sei settimane. Il Bitcoin arretra a livello spot di oltre il 12% a 11.898 dollari.

A frenare il prezzo - non solo del Bitcoin, ma di tutte le criptovalute - sono le limitazioni agli scambi annunciate in Corea del Sud e Cina, cioè nei due Paesi dove la operazioni in Bitcoin sono più elevate.

Una regolamentazione delle criptovalute è allo studio anche in Francia, dove il ministro delle Finanze, Bruno Le Marie, ha chiesto regolamenti rigorosi per controllare l'uso delle valute digitali per l'evasione fiscale e il finanziamento di attività illegali e terrorismo. Le Marie ha messo in guardia contro i rischi di speculazione e possibili manipolazioni finanziarie, in particolare legate al bitcoin.

Inoltre anche il membro del consiglio di amministrazione della Bundesbank, Joachim Wuermeling, ha affermato che le cripto valute dovrebbero essere regolamentate a livello globale in quanto le singole nazioni hanno poteri limitati per controllare le attività internazionali. Una regolamentazione efficace delle valute digitali richiede una cooperazione internazionale, ha affermato Wuermeling a Francoforte.

Commenti
Ritratto di I1-SWL527

I1-SWL527

Mar, 16/01/2018 - 12:16

in questo momento le criptovalute stanno perdendo da olte -14% sino al -18%. Grande Cina.

aredo

Mar, 16/01/2018 - 15:22

Criptovalute.. la mega bolla finanziaria.. la mega truffa creata dai banchieri '68ini comunisti mafiosi.

Ritratto di tomari

tomari

Mar, 16/01/2018 - 15:53

Allegria!

rokko

Mar, 16/01/2018 - 17:07

I1-SWL527 e aredo non hanno capito una mazza, evidentemente.

aredo

Mar, 16/01/2018 - 19:45

@rokko: sei tu che non hai capito assolutamente nulla a quanto sembra. O davvero credi che le criptovalute siano la libertà e la democrazia e la liberazione dagli oppressori ? AH,AH,AH! Povero pollo! I banchieri se la cantano e se la ridono con schiavetti che credono a 'ste balle che propinano.

rokko

Mer, 17/01/2018 - 09:43

aredo, tu non hai capito nulla, cosa che per altro non mi sorprende per nulla. Le criptovalute sono un prodotto finanziario come tutti gli altri, quindi assumono il valore che uno è disposto a pagare per averle. La truffa è solo nella tua testa.

Ritratto di bassfox

bassfox

Gio, 18/01/2018 - 12:51

una potenza comunista non può tollerare certe bolle finanziarie.. a differenza degli USA che le quotano in borsa