Bond da 500 milioni. E Moretti prepara l'incontro con Del Torchio Ferrovie

Le Ferrovie dello Stato si preparano a sbarcare sul mercato obbligazionario con un bond da 500 milioni di euro. All'operazione, nata per esigenze di rifinanziamento, seguirà in autunno un'altra tranche intorno al miliardo. In ogni caso, se la risposta del mercato sarà buona l'ad Mauro Moretti ha preannunciato «un ritocco al rialzo dell'importo». Molto dipenderà dall'evoluzione del mercato (e dello spread) nei prossimi giorni. Nel frattempo è atteso per oggi il rating di Fitch all'operazione, cui seguirà quello di S&P. «Al bond - ha detto ieri Moretti- avevamo già pensato un anno e mezzo fa, ma avevamo frenato perché lo spread non ci consentiva di collocarlo in condizioni performanti». In questo contesto, e ricordando i progressi fatti dalle Fs - «passata da un'azienda tecnicamente fallita a una che oggi ha gli indicatori economici industriali migliori in Europa» - Moretti ha poi chiarito che è «in via di definizione la data dell'incontro con l'ad di Alitalia, Gabriele Del Torchio, per discutere di potenziali sinergie tra le due aziende» che sono state negli ultim anni in forte concorrenza, soprattutto sulla tratta Milano-Roma.