Brexit, il Tesoro: "Effetti limitati su economia italiana"

Il Comitato per la salvaguardia della stabilità finanziaria ritiene che "l’uscita del Regno Unito dall’Unione europea avrà effetti comunque limitati sull'Italia

Il Comitato per la salvaguardia della stabilità finanziaria, riunito stamattina al Mef a causa del Brexit, ritiene che "l’uscita del Regno Unito dall’Unione europea avrà effetti comunque limitati sull’economia reale italiana. La solidità dei fondamentali delle imprese tornerà presto a prevalere sulla volatilità dei mercati finanziari". La riunione, spiega il Tesoro in una nota, è stata presieduta dal ministro Pier Carlo Padoan, vi hanno partecipato il Governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco e il Presidente della Commissione nazionale per le società e la borsa Giuseppe Vegas. Il Comitato ha preso in esame le prime conseguenze del referendum sull’uscita del Regno Unito dall’Unione europea e in particolare ha valutato le condizioni del settore bancario, del settore assicurativo, dei mercati finanziari e del mercato dei titoli di Stato.

"Il mercato dei titoli di Stato è stabilizzato dai programmi della Banca centrale europea e dal percorso di aggiustamento delle finanze pubbliche perseguito dal Governo", si legge ancora nella nota in cui si sottolinea che, "nonostante le ampie escursioni dei prezzi, l’operatività dei mercati finanziari prosegue secondo le normali modalità". Gli occhi però restano puntati sulle banche. I fondamentali del sistema bancario italiano "restano solidi. In un contesto di volatilità generalizzata a livello globale, le autorità seguono con attenzione la situazione", aggiunge il Mef in una nota.

Commenti
Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Ven, 24/06/2016 - 13:02

Sostanzialmente, se non avremo grosse ripercussioni, lo dovremo al fatto che stiamo un Europa e che abbiamo l'euro come moneta, una moneta assolutamente stabile e affidabile, gestita da una istituzione indipendente come la BCE. I problemi sono soprattutto per la Gran Bretagna, un Paese che riceveva tanti vantaggi dall'UE (più degli altri, godeva di una sorta di "Statuto speciale"), e che inspiegabilmente ha voluto uscire. Peggio per loro.

unosolo

Ven, 24/06/2016 - 14:49

e le borse perdono ,i risparmiatori hanno pero fiducia e corrono al bene rifugio , presto tutte le Nazioni in UE sentiranno la mancanza della sterlina . L'unica speranza è di acquistare stabilità politica Nazione per Nazione con la propria produzione industriale ma in modo particolare quella artigianale , almeno in Italia , il recupero serve maggiormente in Italia quindi abbassiamo da subito tasse e le quote IRPEF altrimenti saremmo sempre ultimi. o quasi.