Il buco Sorgenia passa alle banche

Fuori De Benedetti e Verbund. Gli istituti sono al 100% e cercano un compratore. Ma rischiano di perdere tutto

I De Benedetti hanno infine centrato l'obiettivo: si sono sbarazzati definitivamente di Sorgenia che, da ieri, è passata alle banche. La Cir, holding della famiglia dell'Ingegnere, insieme con i soci di minoranza di Sorgenia, gli austriaci di Verbund, non manterranno nel capitale nemmeno quel 2-3% simbolico di cui si parlava. Niente, meglio uscire del tutto. Così da ieri mattina è iniziata la processione degli amministratori dei 21 gruppi bancari creditori di Sorgenia per quasi 2 miliardi che dovrebbe finire entro oggi. Per tutte si tratta di siglare 2 documenti: il primo è l'accordo con i soci di Sorgenia per l'ok alla ristrutturazione del debito, e cioè alla conversione di 400 milioni di prestiti in azioni, attraverso un aumento di capitale che annullerà le quote di Cir e Verbund. Contestualmente, gli azionisti si impegnano a votare a favore della ricapitalizzazione nella prossima assemblea. Il secondo documento è un accordo di «stand still» (impegno a non ricorrere a vie giudiziarie per il recupero dei crediti). L'assemblea è prevista a settembre. Poi bisognerà attendere l'omologa del Tribunale ex art 182 della legge fallimentare.Le banche conferiranno il nuovo capitale (ex debito) in una newco, che quindi ripartirà da zero e i cui attivi consisteranno nel conferimento di Sorgenia Spa, che controlla le quattro centrali termoelettriche del gruppo e a cui restano circa 1,4 miliardi di debiti. L'idea delle banche è quella di portare la newco a macinare, attraverso la normale operatività, margini sufficienti a ripagare gli oneri finanziari ridotti dalla ristrutturazione del debito, i costi e magari anche a fare qualche utile. Missione che però gli analisti del mercato elettrico giudicano, al momento, molto simile all'«impossibile».Ecco perché i De Benedetti hanno preferito chiudere la partita Sorgenia, salvo tenersi un timido diritto «earn out», giusto in caso di miracolo: se le banche, in quattro anni, dovessero ripagarsi con gli utili o con una vendita sia i loro 400 milioni, sia gli interessi, allora dovrebbero redistribuire ai vecchi soci il 10% del profitto residuo. In realtà lo scenario sembra ben altro. L'eliminazione degli incentivi alle rinnovabili ha creato un clima ancora più difficile nei confronti di eventuali futuri «regali» ai produttori di energia. In altri termini, la richiesta dei produttori per ottenere dalla Stato il cosiddetto «capacity payment», vale a dire il contributo pubblico a sostegno della capacità produttiva termoelettrica anche nelle fasi di bassa domanda, sembra oggi irrealistica. Al momento, secondo fonti del settore, non sono previste remunerazioni fisse per i cicli combinati almeno fino al 2017. Il sistema è fermo così com'è. E chi sperava che alcune delle risorse provenienti dalle rinnovabili venissero girate alle centrali a gas, è rimasto deluso: il governo ha puntato tutto sul calo bollette. Per questo l'impresa delle banche di rendere Sorgenia appetibile e recuperare i 400 milioni al momento sembra ben dura.

Commenti
Ritratto di filatelico

filatelico

Mer, 23/07/2014 - 11:11

Ecco due CAMPIONI DELL' IMPRENDITORIA ITALIANA!!!Quante perdite hanno subito gli azionisti nelle società da loro dirette???ai lettori l'ardua sentenza!!

uggla2011

Mer, 23/07/2014 - 18:08

Un grande imprenditore,non c'é che dire.

magnum357

Mer, 23/07/2014 - 18:11

Il fatto è che questi campioni hanno scaricato sulle banche creditrici il fardello delle perdite e loro ne usciranno puliti puliti !! Ma le banche che cosa ci guadagnano ? Nulla perchè non riceveranno un becco di quattrini, ricevono azioni di una società che no ha alcun futuro in Italia !!! Della serie finanziare i soliti noti per poi scaricare i costi sulla clientela comune delle banche!! AMEN

il consumatore

Mer, 23/07/2014 - 18:12

Anche questa volta questo pesce cane se ne esce senza perderci niente di suo. Sarebbe questo un grande imprenditore? Sono questi speculatori il male dell'economia mondiale. Creano imprese che poi mandano in malora.

marvit

Mer, 23/07/2014 - 18:33

Mai sentito di banche che accettano dei crediti fasulli per salvare i potenti. In compenso,vuoi mettere, sanno fare la giusta voce grossa contro i piccoli(e non protetti) imprenditori che a volte sono costretti........

Vero_liberista

Mer, 23/07/2014 - 18:36

Fantastico, e indovinate da chi si faranno dare i soldi le banche per coprire le perdite del sig. DeBenedetti tessera PD n. 1? E' già pronto il "Lodo Monti" con cui è stata salvata MPS, che ora sarà il lodo Renzi (ricordate che De Benedetti è principale sponsor e finanziatore del PD di Renzi, nonchè curatore della sua immagine politica, unica cosa fondamentale per Renzi, su media come Repubblica e l'espresso). Scomemttiamo? E naturalmente a pagare quindi sarà il popolo bue, a cominciare dal suo entusiasta 40% di elettori gaudenti e felici di essere messi in mutande per pagare i fallimenti del loro idolo De Benedetti, o no?

giovanni PERINCIOLO

Mer, 23/07/2014 - 18:40

La potenza del "taglietto"!

leo_polemico

Mer, 23/07/2014 - 18:41

E i "capitali" sono certo al sicuro in Svizzera. Grande imprenditore de benedetti, volutamente minuscolo. Ha mandato in rovina diverse floride aziende, Olivetti la più nota, e NESSUNO lo ha mai indagato: forse a causa della tessera n.1 del pd ed ex-pc? Chi ci rimette? solo i piccoli risparmiatori/azionisti, non certo le banche che si rivalgono sui clienti, e i contribuenti, che, alla prima occasione, saranno chiamati ad "aiutare" il "povero" de benedetti. L'articolo a mio parere sarebbe stato più completo se fossero state almeno ventilate le ipotesi del fallimento sorgenia: non mi pare che gli altri produttori e venditori di energia ci rimettano tanto da fallire, a meno che, pensando male, il fallimento sia solo sulla carta per avere più guadagni, ma esenti tasse.

onurb

Mer, 23/07/2014 - 18:49

Il buco di Sorgenia passa alle banche. Tranquilli: le banche lo passeranno alla clientela, oppure si farà come nel caso MPS. Devo, in ogni caso, confessare la mia ammirazione per CDB: la tessera n. 1 del PD ha un fiuto migliore di quello dei cani da tartufo e riesce sempre a trovare qualcuno da fare fesso (eufemismo di metterglielo in quel posto).

unPADANOnegliUSA

Mer, 23/07/2014 - 18:58

... POVERINO !!! tra una decina d'anni troverà un giudice che farà scucire alle banche centinaia di milioni di euro per risarcirlo , qui negli USA un personaggio simile sarebbe da anni a spingere un carrello del supermercato pieno dei suoi stracci e dormirebbe sulle grate della metropolitana .

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Mer, 23/07/2014 - 19:21

Con re Mida anche la merda diventava oro. Con De Benedetti anche l'oro...

Ritratto di tomari

tomari

Mer, 23/07/2014 - 19:24

Una cosa simile l'avesse fatta SILVIO, sai i TG i Giornaloni, speciali talk show, Lerner che sghignazza, Sant'oro in brodo di giuggile...per non parlare della Berlinguer...dell' ebetino Floris e compagnia...

Ritratto di tomari

tomari

Mer, 23/07/2014 - 19:25

Una cosa simile l'avesse fatta SILVIO, sai i TG i Giornaloni, speciali talk show, Lerner che sghignazza, Sant'oro in brodo di giuggiole...per non parlare della Berlinguer...dell' ebetino Floris e compagnia...

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Mer, 23/07/2014 - 19:25

Un imprenditore incapace ha un solo mezzo per stare a galla: scegliersi per amici dei coglioni.

Korintos

Mer, 23/07/2014 - 19:33

Ho appena letto una breve biografia sull'ingegnere pubblicata da Wikipedia. Un giallo fatto di affari poco chiari. Dove c'è l'ingegnere che qualcosa che non va, qualche debituccio di troppo, qualche svendita di salvataggio. Bell'imprenditore! Tessera N.1 del PD. Ogni affare di quelli che lui ha fatto si ha l'impressione abbia un valore sottrattivo di ricchezza della Nazione. Prendo atto che anche con Sorgenia è riuscito a "scappottarsela" dai debiti "a Sorgenia Spa restano circa 1,4 miliardi di debiti". Le banche rilevano quote e poi spalmano il danno sulla clientela minuta. "FUMUS MALI IURIS". VIVA L'ITALIA: per quanto ancora?

Ritratto di laghee100

laghee100

Mer, 23/07/2014 - 19:43

"Il buco Sorgenia passa alle banche" e i loro clienti lo pagheranno !!!

Ritratto di emarco54

emarco54

Mer, 23/07/2014 - 19:56

Davvero un grande imprenditore: a lui i compensi, alle banche il pacco. Il mio barbiere, piccolo artigiano con un dipendente apprendista, e' molto più imprenditore di lui, se fallisce nessunogli darà mai una mano!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 23/07/2014 - 20:00

PSICOSINISTRONZI ricordatevi chi siete e cosa fate: siete delinquenti, e distruggete il paese!!

nino47

Mer, 23/07/2014 - 20:09

Al contrario di re Mida,costui trasforma in fango tutto cio'che tocca! Direi che peri tavarisci non poteva esserci tesserato n.1 piu' adatto!

killkoms

Mer, 23/07/2014 - 20:53

gira e rigira il protetto dei meneghini trova sempre il modo di far pagare agli altri le sue magagne!

nick2112blu

Mer, 23/07/2014 - 21:02

Come da sempre i disastri di De Benedetti li ripiana Pantalone. Evidentemente avere la tessera numero uno del PD ripaga.

Ritratto di dalton.russel

dalton.russel

Mer, 23/07/2014 - 21:06

Ma nessun magistrato indaga su questa megatruffa? Dalton Russell.

Ritratto di r.peddis

r.peddis

Mer, 23/07/2014 - 21:22

In una telefonata alla "La7" l'Ingegner De Benedetti si è definito un industriale come non pochi . Si vero ......di paraculo e incapace come te non hai eguali al mondo .....ancora una volta le banche ti hanno salvato il culo con i soldi dei correntisti

pinosan

Mer, 23/07/2014 - 21:33

nessun magistrato si prende la "briga" di accertare perchè delle banche si assegnano una impresa fallita per 400 milioni? Che sia perchè...il soggetto non si chiama Silvio?

timoty martin

Mer, 23/07/2014 - 21:34

Non c'è che dire, un grande sbruffone, capace solo di spendere i soldi.... degli altri!

ritardo53

Mer, 23/07/2014 - 21:38

Se questo è il numero uno del PD figuriamoci cosa siano i rimanenti comunisti italiani, immaginate cosa producono i topi.

base211

Mer, 23/07/2014 - 22:16

Se come linea editoriale di questo giornale giustificate i crimini del regime sionista, beccatevi kippà de benedetti e muti, by default ha ragione lui perchè ebreo.

Ritratto di marione1944

marione1944

Mer, 23/07/2014 - 23:26

Grande imprenditore del caxxo. Se le banche aiutassero le piccole aziende serie al posto di questi buffoni sarebbe molto meglio. Con quello che hanno concesso a questi "ladri" salverebbero molte aziende dal fallimento e verrebbero ripagati con moneta sonante. Certo che alla tessera N°1 del partito non si può dire di no, vero?

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 24/07/2014 - 01:11

L'ennesima porcheria dello squalo svizzero. Ci dissangua e quando cominciano le grane se ne vola via PROPRIO COME DRACULA IL VAMPIRO.

electric

Gio, 24/07/2014 - 06:21

Spero solo che le banche imparino la lezione, e la prossima volta che loschi individui come i De Benedetti chiedono dei prestiti ci pensino bene.

Duka

Gio, 24/07/2014 - 07:24

Sor genia; vien da scriver Il SOR GENIUS ( alias De Benedetti) la passerà prima alle banche poi alla sabbia ( sotto naturalmente)

Ritratto di magicmirror

magicmirror

Gio, 24/07/2014 - 07:51

de benedetti è un grande!!!! guadagna anche quando gli altri perdono e si pure ringraziare! e poi è SVIZZERO!

stefano.ca63

Gio, 24/07/2014 - 07:58

Grandi gli imprenditori Italiani. Si fanno prestare dallo stato soldi nei momenti di crisi (vedi anche FIAT), accollando il debito al popolino. Quando invece l'annk dopo va bene li tengono loro senza rendere quelli avuti. Vedrete che tra poco le banche faranno come con l'Argentina: emetteranno BOND per spalmare sul popolino la m...a di debiti ricevuti da De Benedetti.

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Gio, 24/07/2014 - 08:20

e bravo carletto, ne hai combinata un'altra eh?

Ritratto di Azo

Azo

Gio, 24/07/2014 - 08:24

Forse in mano alle banche, la Sorgenia potrà cominciare a produrre in attivo!!! Quello che molti si domandano, e come mai che questo de Benedetti, è cosi attivo a ROVINARE tutto quello che tocca e nel frattempo, è MOLTO STIMATO DALL`ALTO CETO DEI NOSTRI PARLAMENTARI !!! ( QUI SOTTO, GATTA CI COVA )!!!

swiller

Gio, 24/07/2014 - 08:29

BUFFONE PATENTATO INCOMPETENTE.

nem0

Gio, 24/07/2014 - 08:59

Naturalmente e' pura coincidenza che costui abbia la tessera numero uno del PD e casualmente venga sempre salvato dalle banche che notoriamente fanno beneficenza. Aveva ragione Bartali.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Gio, 24/07/2014 - 09:18

DEBENEDETTI! E COME IL PDPCI! LUI FA SEMPRE FALLIMENTO!.

Ritratto di panteranera

panteranera

Gio, 24/07/2014 - 11:07

Spero dopo tre tentativi che la Redazione mi permetta di esprimere il mio sdegno per l'ennesimo FALLIMENTO di questo viscido personaggio...

kug

Mar, 29/07/2014 - 18:31

Grande stratega, dal Banco Ambrosiano esce con 40 miliardi plusvalenza 4 mesi prima del suo fallimento, viene condannato per aver pagato tangenti quando era a capo dell'Olivetti (prescritto), stava per farsi regalare la Sme, ha ricevuto 550 milioni di euro per la Mondadori, un imprenditore illuminato non c'e che dire, se poi ci mettiamo che qualche senatore a vita va a trovarlo in svizzera nel suo chalet, siamo veramente a posto, lo specchio dell'Italietta.