Campagnoli e Snaidero vogliono arredare la Cina

L'obiettivo è entrare nelle case e negli uffici dei cinesi che hanno fatto fortuna: FederlegnoArredo e Bologna Fiere hanno stretto un accordo per aggredire il mercato dell'arredamento sotto la Grande Muraglia, dove nei prossimi cinque anni sono attesi 200mila nuovi ricchi. L'accordo siglato dall'ente presieduto da Duccio Campagnoli e dai vertici di FederlegnoArredo (Roberto Snaidero, Giovanni Anzani e Giovanni De Ponti) prevede in particolare la costituzione di una newco a Shanghai per le attività pianificate per quel mercato, compreso il lancio della Fiera del Mobile in Cina nel 2016.