Case in vendita e in affitto: ecco i dati che aiutano chi cerca una abitazione

Crolla il mercato del mattone a Roma e a Milano. Ecco ciò che dovete sapere se siete intenzionati a comprare o ad affittare casa

Crolla, per un valore di circa duemila miliardi di euro, il patrimonio immobiliare italiano. Sono questi i dati di Confedilizia, che contrastano con quelli registrati dalla Cgia di Mestre, secondo la quale la perdita si attesterebbe attorno ai 1200 miliardi. Tanti numeri per dire una cosa sola: il mattone perde il proprio valore.

Come evidenzia Libero, "ci sono due fattori che influenzano l'evoluzione positiva delle vendite di case: la rimodulazione della tassazione immobiliare e l'allentamento della stretta sui mutui". Bisogna fare però una precisazione: il problema legato alla tassazione non è legato al suo importo - che, attualmente, è ai minimi termini - bensì alle garanzie che bisogna rilasciare al momento del finanziamento.

Il prezzo delle abitazioni sta calando in numerose città. Secondo Nomisma-l'Osservatorio sul Mercato immobiliare - i valori medi nelle più importanti città italiane sono diminuiti del 3%. Milano, per esempio, si è attestata a -2.3%, mentre Roma a -3%.

Questi dati non sono sufficienti per affermare che sia arrivato o meno il momento giusto per acquistare casa. Certo è che quello attuale è senza dubbio, come chiosa Libero, "il momento è buono sia per gli affitti e sia per le vendite".

Commenti

cgf

Mar, 11/08/2015 - 17:10

sono diminuiti del 2/3% da quando? dal 2008 anche del 20/30% altrimenti non vendi.

Ritratto di Zizzigo

Zizzigo

Mar, 11/08/2015 - 17:32

Articolo completato da frase sibillina: "Bisogna fare però una precisazione: il problema legato alla tassazione non è legato al suo importo - che, attualmente, è ai minimi termini - bensì alle garanzie che bisogna rilasciare al momento del finanziamento.", nella quale si sostiene che il problema legato alla tassazione sia quello delle garanzie (???) e che la tassazione sia ai "minimi termini" e non ai "minimi storici" e nella quale non si comprende (come nell'originale di Libero) di quale tassazione si tratti (IVA, imposta di registro, ipotecaria, catastale, IMU... ?). Comunque chi ha immobili, oltre la prima casa, tende a disfarsene (in perdita per troppe tasse) e chi acquista, se lo fa per investimento, fa un pessimo affare! Chi acquista, come prima casa, deve solo sperare nel cambio (impossibile per la sx) della politica fiscale... auguri.

Ritratto di Zizzigo

Zizzigo

Mar, 11/08/2015 - 18:09

L'OMI (osservatorio del mercato immobiliare), emanazione dell'Agenzia delle Entrate, racconta le solite balle filogovernative... il valore degli immobili è diminuito del 20/30% e le rendite nette, di un immobile affittato, sono scese quasi a zero! Non si ricavano più nemmeno i denari necessari per le manutenzioni ordinarie. Il patrimonio immobiliare è andato in malora (cioè in potere dello stato).