Caso Mediolanum, Berlusconi ricorre in Europa contro la Bce

Depositato lo scorso 23 dicembre il documento del ricorso alla Corte di giustizia

La causa ha un numero: T-913/2016, Fininvest e Berlusconi contro Banca centrale europea sul caso Mediolanum. Il contenuto del ricorso non è ancora stato pubblicato dalla Corte di Giustizia Ue, ma lo sarà non appena apparirà sulla Gazzetta ufficiale, cioè entro qualche settimana.

Si tratta di una decisione annunciata: Berlusconi si è rivolto ai giudici europei per contestare l'opposizione della Bce al fatto che Finivest detenga una quota qualificata.

Bankitalia aveva a suo tempo imposto a Fininvest di cedere la quota eccedente il 9,9% ma il Consiglio di Stato aveva poi accolto il ricorso di Fininvest. La holding di Berlusconi aveva contestato "in radice il fondamento giuridico" della decisione oltrechè la legittimità degli atti del procedimento.

Dopo la fusione tra Mediolanum e Banca Mediolanum, completata a dicembre 2015, Banca d'Italia aveva riaperto il caso istruendo un nuovo procedimento amministrativo e la Bce a ottobre si era opposta al possesso di Fininvest di una quota qualificata nell'istituto bancario: alla decisione è seguita la sospensione dei diritti di voto di Fininvest sul 20,1% di Banca Mediolanum (cioè la parte eccedente il 9,9%). Fininvest, oltre all'impugnazione davanti alla Corte di Giustizia Ue, ha presentato ricorso nei mesi scorsi al Tar e al Consiglio di Stato contro Banca d'Italia.

Commenti

cgf

Ven, 13/01/2017 - 23:37

Debenedetti detiene una quota PASSIVA di oltre 600 milioni di MPS eppure...

Altoviti

Sab, 14/01/2017 - 00:26

E dire che il Cavaliere voleva Draghi come presidente del consiglio! Penso che Silvio Berlusconi sia troppo generoso verso persone che non se lo meritano.

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Lun, 16/01/2017 - 19:51

E noi andiamo a chiedere giustizia dagli stessi(tedeschi e francesi in primis) che ci stanno mazziando?