CASO A MELFI «We are happy»: video degli operai Fiat E la Fiom fa polemica

Alla Fiom non sta bene neppure che i dipendenti dello stabilimento Fiat di Melfi, lo stesso che da luglio inizierà a produrre il «Jeeppino» Renegade e che, a fine anno, sfornerà l'altro Suv compatto Fiat 500X, festeggino a loro modo le nuove prospettive per il lavoro. «We are happy from Melfi» («Siamo felici da Melfi») è il titolo del video in cui gli operai e gli impiegati del sito Fiat ballano tra le linee di montaggio. Il video, girato sulle note di «Happy», di Pharrell Williams, dura 100 secondi ed è stato postato su Youtube. Tra gli operai si nota, divertito, il direttore dell'impianto Sebastiano Garofalo. Per girare il breve video le maestranze hanno ovviamente ottenuto l'autorizzazione dell'azienda. Questa iniziativa parte dal movimento «www.wearehappyfrom.com» che ha già ricevuto 748 video da 93 Paesi con persone che, in situazioni diverse e nei luoghi più disparati, danzano sulle note del brano. «Abbiamo scoperto una cosa interessante: il direttore dell'impianto di Melfi con alcuni lavoratori scelti può ballare e cantare dentro la fabbrica, mentre a noi hanno sempre parlato di problemi di assenteismo e di competitività», la critica piccata di Michele De Palma, coordinatore Fiat della Fiom. «Tutti gli operai - ha aggiunto - devono poter ballare, si riducano i carichi di lavoro e si ripristinino le pause nei siti Fiat. Oltretutto gli operai di Melfi ballano in aree in cui per motivi di sicurezza non si potrebbe».

Commenti

Mario-64

Mar, 25/03/2014 - 08:59

Alla FIOM hanno ancora in testa Marx e Lenin ,figuriamoci se l'operaio puo' essere felice! Il padrone e' cattivo per definizione e l'operaio ,sfruttato ,deve progettare la riscossa proletaria..

buri

Mar, 25/03/2014 - 11:48

Quando mai ci sarà qualcosa che vada bene alla FIOM, per principio Landini ed i suoi sono contrario a tutto a prescindere, è quindi inutile aspettarsi, non dico un approvazione, ma neanche un atteggiamento di attesa degli sviluppi