Cgia: il debito medio delle famiglie italiane è superiore a 19mila euro

Con la crisi si privilegia il risparmio. Indebitamenti in calo rispetto a 2011 e 2012

I debiti delle famiglie italiane sono pari, mediamente, a 19.251 euro. Lo dice La Cgia di Mestra, che rende noti dati riferiti al 2013, che mostrano come sempre di più si stia privilegiando il risparmio, con una conseguente riduzione degli indebitamenti.

I passivi accumulati con banche e istituti di credito ammontano a un totale di 496,5 miliardi di euro, in aumento del 35,1% rispetto al 2007. Se si considerano però i dati di 2011 e 2012 ci si rende conto, comparandoli con quelli dello scorso anno, di assistere a un calo.

Le province più "esposte" sono quelle della Lombardia, in testa Monza-Brianza, dove il debito famigliare medio è di 27.544 euro. L'ultima posizione della poco felice classifica è occupata invece da Enna, dove non si superano gli 8.371 euro.

Commenti

peter46

Gio, 14/08/2014 - 16:53

Lucio di Marzo...e si stupisce?E da una vita che diciamo che a nord si vive 'col culo degli altri'...però hanno il residuo fiscale che 'mandanoaRomachepromettealsudnelmentrerestituisceanord'.

Ritratto di Markos

Markos

Ven, 15/08/2014 - 07:46

MA DOVE STA IL PROBLEMA CI SONO UNA QUINDICINA DI MILIONI DI RISORSE TRA AFRICANI E ZINGARI CHE RISOLLEVERANNO L'ECONOMIA.