Cgia, con l'aumento dell'Iva stangata da 242 euro a famiglia

Se non dovesse andare in porto l'operazione per evitare l'aumento dell'Iva allora arriverebbe una stangata per le famiglie italiane

Il nuovo governo ha un compito chiaro scongiurare l'aumento dell'Iva. Se non dovesse andare in porto l'operazione per evitare l'aumento dell'imposta sul valore aggiunto allora arriverebbe una stangata per le famiglie italiane. Di fatto secondo quanto calcolato dalla Cgia di Mestre l'aumento dell'Iva potrebbe costare 242 euro a famiglia al Nord, 234 euro per le famiglie che vibono al Centro e 199 euro per chi vive al Sud. Di fatto entro dicembre dovranno essere recuperati 12,4 miliardi di euro, altrimenti la aliquota potrebbe passare dal 22 per cento al 24. L'Iva ridotta invece potrebbe passare dal 10 per cento all'11,5 per cento. Con un balzo dell'imposta al 24,2 per cento, l'Italia diventerebbe uno dei Paesi più tartassati sul fronte delle imposte indirette.

"Se è vero che in questi 45 anni - afferma il Segretario della Cgia Renato Mason - abbiamo subito l'incremento d'aliquota più significativo, è altresì vero che nel 1973 quella applicata in Italia era, ad esclusione della Germania, la più contenuta. Tuttavia, se l'aumento previsto non sarà ulteriormente spostato in avanti, dal 2019 i consumatori italiani saranno sottoposti all'aliquota Iva ordinaria più elevata tra tutti i Paesi dell'area dell'euro, con un serio rischio che l'economia sommersa assuma dimensioni ancor più preoccupanti". Adesso toccherà al prossimo governo scongiurare il salasso.

Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Sab, 12/05/2018 - 12:50

tranquilli,la testata repubblica ha annunciato che i redditi degli Italiani sono aumentati (alla Trilussa)! XD

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Sab, 12/05/2018 - 13:05

L'aumento ci sarà. La gente mugugnerà un poco, poi si adatterà. Infatti è normale che per acquistare una maglia da 125€ allo stato ne vadano 25. Salvini e di maio non sono in grado di fare alcun che. I sudditi italiani subiranno, tanto sono abituati, ulteriori taglieggiamenti in nome della sopravvivenza dello stato e per il bene superiore, quello comune.

vaigfrido

Sab, 12/05/2018 - 13:06

Visto che la mia pensione non aumenterà di 240 euro allora quella cifra inevitabilmente andrà a scapito di consumi .... Qualche pizza (non ristorante da 100 euro al colpo ) , Toccare IVA (come se già fosse bassa) sarà una azione demagogica imposta da chi ragiona ottusamente ( Junker ... da lussemburghese ha favorito paradisi fiscali )

Ritratto di wciano

wciano

Sab, 12/05/2018 - 15:50

Nel mentre Salvini e Di Maio discutono a chi vadano le poltrone...

VittorioMar

Sab, 12/05/2018 - 18:55

..ORA SI VUOLE DARE LA COLPA A QUESTO GOVERNO ANCORA DA INSEDIARE MA...DAL 2011 AD OGGI VI SIETE ACCORTI CHE IL DEBITO PUBBLICO E' AUMENTATO DI ALMENO 60MILIARDI DI EURO L'ANNO ??..ANDAVA TUTTO BENE PRIMA ???...E TUTTO GIUSTIFICATO ??..AD ALTRI E' PERMESSO GOVERNARE IN DEFICIT ??..CONTROLLATE BENE I CONTI E I BUCHI NERI CHE CI SONO..DI SAN PATRIZIO !!!..QUESTO SPAVENTA ALTRO CHE IVA !!