Chi è

Una decina di anni fa, si presentava così: «Mi chiamo Luigi Abete, ho cinquant’anni, vissuti con soddisfazione. Il progettino è di viverne altri 50 con altrettanta soddisfazione». Di sicuro, Abete ha vissuto intensamente gli ultimi 10 anni, dopo aver assunto la presidenza di Bnl, ora accasata ai francesi di Bnp-Paribas. Molto prima, ci sono studi dai gesuiti, una laurea in legge e il tirocinio nella fabbrica paterna, la Azienda Beneventana Tipografia Industriale, operante nel settore grafico. Poi, la lunga parentesi confindustriale: vicepresidente fino all’82, quindi numero uno dal ’92 al ’96. Dall’agosto ’98 è al vertice di Bnl.