"Chiudere Equitalia? È inutile" I dati certificano il flop di Renzi

Le tasse non calano, vivere da soli diventa sempre più difficile e gli italiani si sentono più poveri. Si taglia dove si può. Anche tornando da mamma e papà

Vivere da soli diventa sempre più difficile: aumentano le spese, aumenta l'affitto, il mutuo si fa insostenibile. Ma non solo: le tasse non calano e chiudere Equitalia è stato inutile. La soluzione? Tagliare dove si può, anche rinunciando all'animale in casa o alla propria indipendenza.

È la fotografia che l'Eurispes ha scattato agli italiani e secondo cui il 48,3% delle famiglie non riesce ad arrivare alla fine del mese e il 44,9% per arrivarvi sono costrette a utilizzare i propri risparmi. Risparmi che riesce a mettere da parte soltanto una famiglia su quattro.

"Le rate del mutuo per la casa sono un problema nel 28,5% dei casi, mentre per il 42,1% di chi è in affitto lo è pagare il canone", scrive l'Eurispes, "Il 25,6% delle famiglie ha inoltre difficoltà a far fronte alle spese mediche. Molti hanno dovuto mettere in atto strategie anti-crisi come tornare a casa dai genitori (13,8%), farsi aiutare da loro economicamente (32,6%) o nella cura dei figli per non dover pagare nidi privati o baby sitter (23%)".

Che fine ha fatto quel Paese in ripresa che andava dipingendo solo pochi mesi fa Matteo Renzi? Di certo la percezione degli italiani ha toni ben più foschi. La maggior parte dei cittadini (62,5%) è infatti convinta che le tasse non sianos state abbassate nell'ultimo periodo. E anzi, il 44,6% dei cittadini è sicuro che l'annunciata chiusura di Equitalia e l'eliminazione, dai calcoli del debito, degli interessi non miglioreranno la situazione per cittadini ed imprese in difficoltà economiche, mentre solo il 32,8% è convinto che questi interventi potranno essere risolutivi.

Anche la riduzione del canone Rai non convince gli italiani: il 51% si è detto convinto che sia stato diminuito, contro il 49% che ha risposto negativamente. Sull'abolizione della Tasi-Imu (sulla prima casa) il "sì" prevale con un rapporto di circa 60/40. Per quel che riguarda la diminuzione della tassazione sui terreni agricoli, a prevalere è il "no", nella misura del 63,4% (contro il 36,4% di chi è convinto sia diminuita).

Commenti

19gig50

Gio, 26/01/2017 - 14:13

Oh! ne avesse indovinata una?

Ritratto di 98NARE

98NARE

Gio, 26/01/2017 - 14:20

ma come...diceva "tutto bene"..... Pinocchio.... votate PD

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 26/01/2017 - 14:24

Diceva continuamente che le tasse calavano. Calavano solo le braghe.

glasnost

Gio, 26/01/2017 - 15:05

Ma se è così come mai tanti italiani continuano a votare per il PD? Sono solo i benestanti o siamo davanti ad un fenomeno di imbornimento collettivo?

settemillo

Gio, 26/01/2017 - 15:14

Ma perché si continua a parlare di questo INUTILE PERSONAGGIO? Ha ridotto l'italietta al LUMICINO ed ha ancora il coraggio di SPROLOQUIARE. Io gli consiglierei di farsi assumere come maschera in una sala cinematografica e farlo apparire solo a luci spente. VAI A LAVORARE, BARBONE!

ex d.c.

Gio, 26/01/2017 - 16:00

Per questo gli italiani lo hanno mandato a casa. Equitalia è comunque solo l'esattrice. In qualsiasi modo si chiami serve comunque un'esattoria. Il problema è l'esosità delle tasse

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Gio, 26/01/2017 - 16:05

Ma invece di indicare la percezione, perchè non mettete i dati reali? Lo sappiamo tutti che siete pro furbetti, visto il kapo che tenete.

Mr Blonde

Gio, 26/01/2017 - 16:21

perchè per qualcuno chiudere equitalia significa non pagare più tasse? comunque le tasse quest'anno sono in calo basta chiedere alle imprese

Una-mattina-mi-...

Gio, 26/01/2017 - 16:21

E' "L'ITALIA COL SEGNO PIU'" RENZIANA: più miseria, più degrado, più ladroni-predoni impuniti,più vitelloni africani da mantenere ad ufo per anni, più spese...

accanove

Gio, 26/01/2017 - 17:20

@GLASNOT... i conti son pesto fatto, i pidioti hanno poco meno di 11 mln di voti , 2.5 italiani su 10 aventi diritto, 2.7 mln vengono dagli statali e parastatali (il 75% vota PD), 5 mln vengono dal 50% dei pensionati, tutti gli ex statali e parte degli altri, la rimanenza, per arrivare ai 11 mln, vengono da lavoratori attivi. Quasi tutta la flotta che li vota fa parte di quella famiglia che non può tagliare la mano che li nutre e che si sentono in qualche modo garantiti dallo stato qualsiasi cosa succeda, praticamente quegli italiani che non sono influenzati dagli andamenti economici

Ernestinho

Gio, 26/01/2017 - 17:22

Disse che in mille giorni avrebbe messo a posto l'Italia!

Ritratto di orione1950

orione1950

Gio, 26/01/2017 - 18:11

Il PAGLIACCIO aveva detto di aver diminuito le tasse. Essendo la mia pensione bloccata per legge, perché prendo meno di netto? Il popolo lo ha capito ed é percio' che l'ha mandato via; speriamo che vada via, al più presto, anche questo gencoglioni.

CALISESI MAURO

Ven, 27/01/2017 - 04:59

glasnost, molto semplice, la meta' del 32 e' diversamente intelligente, l'altra meta' e' impiegata statale o partecipate a tutti i livelli. Una pensione fasulla in casa.. porta 3 / 4 voti.... cosi i nipoti possono andare in piazzetta coi soldi dei nonni e i lavori difficili li fanno gli stranieri.. che inviano poi giustamente i risparmi a casa. ( solo di mignotte e droga ogni anno vanno all'estero dai 20 ai 25 miliardi )Quale futuro?

rossini

Ven, 27/01/2017 - 07:30

E pensare che il Pinocchio fiorentino ci aveva pure scherzato su dicendo: cucù l'Equitalia non c'è più! Ci ha preso per i fondelli e noi non dobbiamo dimenticarlo. Alle prossime elezioni dobbiamo farla pagare a lui e alla sua corte di nani e ballerine. Cancelliamo la sinistra e il Pd amici delle tasse, della burocrazia e dei migranti.

Scinox

Ven, 27/01/2017 - 07:56

tasse tasse e tasse per avere di ritorno il nulla,è ora che si diminuisca urgentemente la pressione fiscale,pagare tutti pagare meno

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Ven, 27/01/2017 - 09:55

Siamo stati Noi a chiedere che venisse chiusa e adesso diamo la colpa agli altri ?