Tra Cnh e Fiat busta paga di 5,7 milioni a Marchionne

Dopo gli emolumenti percepiti lo scorso anno come presidente di Cnh Industrial (2,16 milioni, di cui 1,29 milioni come stipendio annuale e 812mila euro come bonus e incentivi), sul sito del Lingotto sono riportati anche quelli in qualità di amministratore delegato del gruppo Fiat: 3,6 milioni di euro. Il compenso fisso, in questo caso, ammonta a 2,3 milioni, mentre la parte variabile, legata al raggiungimento degli obiettivi, è di 1,3 milioni. Marchionne, invece, nulla ha percepito (né è previsto alcun compenso) per l'attività di chief esecutive officer della società americana Chrysler. Nessun compenso è legato a stock option e stock grant.