Codacons: "Con l'aumento dell'Iva ecatombe sull'economia"

Secondo il Codacons l'aumento dell’Iva comporterà una raffica di rincari in tutti i settori, dall’abbigliamento agli elettrodomestici agli alimentari

L’aumento dell’Iva comporterà "una raffica di rincari in tutti i settori", dall’abbigliamento agli elettrodomestici agli alimentari. A lanciare l'allarme è il Codacons che in una nota spiega: "Una lunga serie di beni subirà un incremento dei listini, con conseguenze pesantissime sui consumi, in base alle nostre stime, per effetto della maggiore IVA, gli acquisti delle famiglie scenderanno del 3% su base annua". Il Codacons teme poi l’effetto "arrotondamento" già registrato in occasione dell’incremento Iva del settembre 2011, che produrrebbe un ulteriore aumento dei prezzi al dettaglio. "Se il Governo non bloccherà l’aumento Iva di ottobre, si registrerà una vera e propria ecatombe nel settore del commercio, con ricadute enormi sul fronte occupazionale e sullo stato economico del nostro Paese", ha tuonato il presidente Carlo Rienzi.

Commenti
Ritratto di scorpion12

scorpion12

Dom, 29/09/2013 - 11:30

Dov'è il problema? Risolverà tutto il PDL che ha a cuore i nostri interessi.

MEFEL68

Dom, 29/09/2013 - 12:03

So che non ha senso quello che dico, ma mi auguro che la gente freni, per necessità o per dispetto, i propri consumi e che il gettito dell'Iva diminuisca drasticamente. Solo così capiranno(forse)quanto sono miopi e incompetenti.

piero1952

Dom, 29/09/2013 - 12:07

certo, dell 1%... certamente se i proprietari che fino a ieri affittavano a 700€ e dal giorno dopo l'aumento, affitteranno a 750€ perchè 707€ non è bello... allora...

Ritratto di stufo

stufo

Dom, 29/09/2013 - 12:19

Forse non sono informato bene. Ma non sono di sx ?

ClaudioB

Dom, 29/09/2013 - 12:40

Italia: e la nave va..... come la Costa Concordia sugli scogli. Bel destino eh?

FRANCO1

Dom, 29/09/2013 - 13:17

penso che l'aumento dell'iva di un punto non sia un'ecatombe ed è sopportabile; occorre eliminare il superfluo e risparmiare con acquisti mirati; era peggio con l'imu sulla prima casa, una tassa esagerata che fa male a chi galleggia per vivere e non fa un baffo ai quattrinai. Almeno l'iva è spalmata su tutti i giorni e per tutto l'anno.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Dom, 29/09/2013 - 13:21

stupidaggini basta consumare di meno 1% è un'inezia sull'alimentare ed abbigliamenti. Questo è terrorismo psicologico mediatico di REGIME COMUNISTA, vi ricordo che vi avrebbero AUMENTATO LA BENZINA COMUNQUE

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Dom, 29/09/2013 - 13:31

MI RACCOMANDO PORTATE I RINGRAZIAMENTI A LETTA A FASSINA A SACCOMANNI. TRE PERSONE CHE NON HANNO CAPITO NULLA DELLA SITUAZIONE ECONOMICA CHE STA VIVENDO L'ITALIA. TUTTI DICONO CHE C'E' LA CRISI CHE NON SERVE FAR CADERE IL GOVERNO, MA IL QUESTI MESI NAPOLITANO E LETTA HANNO FATTO QUALCOSA PER LA CRISI, NULLA, SOLO RINVII PAROLE E TANTO FUMO, FATTI ZERO ASSOLUTO. SOTTO CERTI ASPETTI HA RAGIONE PURE QUEL BUFFONE DI GRILLO, NAPOLITANO E' MEGLIO CHE TOLGA IL DISTURBO IL SUO GOVERNO HA FALLITO.

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Dom, 29/09/2013 - 14:32

Bene così appena aumenta l'iva già troppo alta,vedremo poi prodotti da 50€ costarne 80,e prodotti da 100€ costarne 170...con tanta gioia nelle file dei comunisti che adorano tanto le tasse!!

libertyfighter2

Dom, 29/09/2013 - 14:50

In realtà più che i prezzi aumentare saranno le imprese a chiudere. Chi eventualmente conoscesse l'economia, saprebbe che il prezzo di mercato dipende dalla domanda e non dalle tasse che vi sono impresse. Quindi i prezzi tenderanno a non aumentare e le imprese marginali saranno sbattute fuori dal mercato. Ma che lo dico a fare, non serve a niente tanto i comunisti e i socialisti hanno sempre capito tutto.

libertyfighter2

Dom, 29/09/2013 - 14:54

@Dragon_Lord Invece sulla benzina l'iva non la paghi? Così a me sembra che abbiano aumentato ANCHE la benzina. O mi sbaglio io????? Tra l'altro il rincaro dell'1% sulla benzina non mi sembra poco.

leo_polemico

Dom, 29/09/2013 - 22:47

Che l'aumento dell'iva dell'un per cento sia un aumento della tassa stessa del 5 % circa, è fuori discussione: la matematica non è un'opinione. Il prezzo finale del prodotto con iva dovrebbe però crescere di meno del'un per cento. Infatti se un prodotto di costo 100, con iva al 21% costa 121, con iva al 22% costa 122 con un incremento dello 0,826%. Siccome tutti i prezzi sono legati a catena, anche il trasporto del prodotto subirà lo stesso aumento: benzina e gasolio avranno un aumento uguale a quello che era stato previsto come "incremento dell'accisa". E questo non mi pare di avero letto, o è stato volutamente tenuto nascosto. Lo stesso dicasi dei "fantastici" ed "esagerati" pubblicizzati ribassi dell'energia elettrica e del gas: l'incremento iva si mangia e supera la più che ridicola riduzione del prezzo. A catena, di conseguenza, TUTTI i prezzi cresceranno a danno di tutti i cittadini a reddito fisso, pensionati e lavoratori dipendenti. Chissa cosa si inventa questa volta l'ISTAT per dire che il "costo della vita", è pressochè costante: forse è costante per il politico che "guadagna" almeno diecimila euro, ovviamente al mese.

franco@Trier -DE

Lun, 30/09/2013 - 09:29

ci penserà Berlusconi a sistemare tutto come ha fatto fino ad ora, non mi direte che si sta male in Italia, dopo Prodi non prese lui le redini? Si? Vedete che siamo andati meglio?Ora ci invidia tutta la Europa sei grande Silvio.

franco@Trier -DE

Lun, 30/09/2013 - 15:34

Ieri in Germania ho fatto un rifornimento Diesel euro 1,49/l. mi sembra di averlo pagato poco, in Italia paese di ladroni ,in liguria lo pagai 1,68,disgraziatamente in un distributore della Tamoil in Sud Tirolo me la fece pagare 1,88 mentre un altro dopo costava 1,78 lo dissi a quell o di 1,88 mi disse ma ci sono le tasse, gli risposi io ma anche in Liguria pagano le tasse a 1,68,peccato che le autorità italiane chiudano gli occhia questi furti legalizzati.