Coldiretti, benzina e carrello le paure degli italiani

Un sondaggio di Coldiretti rileva i principali timori degli italiani. E il passaggio della crisi da finanziaria a economica

Sorpresa, in cima all'elenco delle paure degli italiani - nonostante la crisi - non c'è lo spread tra i titoli di Stato italiani e tedeschi. Chi ne era convinto deve ricredersi. A preoccupare di più i nostri connazionali non è l'altalena del differenziale tra Btp e Bund. Vengono prima argomenti molto più concreti, come il caro benzina e l'aumento del carrello della spesa.

I numeri parlano chiaro. Quasi un italiano su due (il 48%) è preoccupato da quanto gli costerà fare il pieno all'automobile. E uno su quattro (il 25%) suda freddo ogni volta che si tratta di entrare in un supermercato. Il dato lo fornisce Coldiretti, al termine di un sondaggio d'inizio autunno che rileva anche come gli italiani stiano particolarmente attenti pure alle spese scolastiche. Il 5% dei nostri connazionali teme l'aumento del costo di libri, cartelle e cancelleria.

I risultati del sondaggio mostrano un lato inedito della crisi: la conferma che da finanziaria è diventata economica. Che non si tratta più soltanto di Borse e mercati, ma di far quadrare le spese quotidiane, di arrivare a fine mese. La pompa di benzina fa più paura dei gesti di un operatore di Borsa. E allora serve agire sull'economia reale, dare una spinta alla ripresa.

In un Paese dove il crollo degli acquisti inizia a farsi sentire su generi di consumo quotidiani: latte (-7%), olio (-5%), pesce (-4%), ma anche carne di maiale e vino (-2%) e frutta, pasta e carne di manzo (-1 per cento), bisogna tornare - spiega Coldiretti - a investire sulle piccole e medie imprese del sistema Italia, favorendone lo sviluppo e valorizzando la trama dell'economia nostrana.

Commenti

FRANCO1

Sab, 22/09/2012 - 13:42

siamo un popolo povero ed oggi ancora di più impoverito, la benzina serve per andare a lavorare o a cercarlo sotto mille altre forme e se non si mangia dove si trova la forza per il sostentamento?? Non dimentichiamoci che anche un funerale costa ed incide sulle somme da mettere da parte, semprechè rimanga qualcosa e il governo non ci prenda anche quelli.

Ritratto di franco@Trier

franco@Trier

Sab, 22/09/2012 - 14:33

Oggi Sabato 22 Settembre ore 12.00,ho fatto rifornimento in Luxemburgo di gasolio, Diesel prezzo euro 1,27 al litro, benzina super euro 1,41 al litro,ogni commento e' superfluo.

aitanhouse

Sab, 22/09/2012 - 15:16

se gli italiani temono solo per la benzina e per la spesa, non per lo spead, la colpa va ascritta ai media che divisi da interessi di parte non hanno informato correttamente ed ampiamente un popolo sicuramente preso da mille problemi ,ma ignorante in economia e refrattario a sentir di future sciagure. La notiziola per niente allegra che il prossimo anno dovremo pagare 8 miliardi in più di interessi per lo spread è apparsa in qualche piè pagina di alcuni giornali.8 miliardi, tanto per far capire , equivalgono a circa 4.000 miliardi di vecchio conio. Visto l'andamento del pil in discesa come lo stesso monti ha avvisato, visto la crescita della disoccupazione prevista, prevedendo una forte diminuzione delle entrate fiscali, bisogna ugualmente ottemperare agli impegni presi: pareggio di bilancio ed abbattimento di 40 miliardi del DP. Ed ecco la disinformazione, manovre e manovrine, aggiustamenti? non occorrono tanti provvedimenti perchè c'è quel "fiscal compact" che determina senza troppe discussioni un aumento della pressione fiscale ,passato ed approvato in parlamento in un silenzio assordante. Ora è giusto domandare: è questa una vera democrazia dove si approvano leggi-salasso senza un democratico e civile dibattito e senza un referendum consultivo?

Ritratto di davide1967

davide1967

Sab, 22/09/2012 - 16:11

aitanhouse: Debitori? nei confronti di chi e per che cosa? noi cittadini in che modo abbiamo contratto questo debito? andando tutte le mattine a lavorare facendoci un c...cosi? pur avendo pagato a prodi la euro tassa e pagando continuamente tasse stratosferiche? QUESTA è TUTTA UNA FARSA!MA QUALE DEBITO? QUESTI CI VOGLIONO PORTARE VIA TUTTO E BASTA! quando lo capiremo?

Ritratto di TIRANA90

TIRANA90

Sab, 22/09/2012 - 17:35

italiani fra poco vi vediamo qui con i barche grandi come cuando siamo venuti noi................................ahah.

Ritratto di davide1967

davide1967

Sab, 22/09/2012 - 17:40

Franco trier,io invece oggi a giulianova ho fatto il pieno di gasolio superscontato ad un distributore "no logo" e costava 1,699. Siamo governati da persone alle quali intressa solo rubare e spolpare i cittadini. Personalmente,lo ammetto, vi invidio la vostra Angela Merkel

ARNJ

Sab, 22/09/2012 - 18:06

Politici Italiani ???? =.....UN BRANCO DI LADRONI.....!!!!!..

gianni.g699

Sab, 22/09/2012 - 18:38

Ringraziamo monti,prodi,amato,penati,fiorito,casini,di pietro ... etc ... etc ...

MEFEL68

Sab, 22/09/2012 - 20:31

# Franco@trier - per mia esperienza, confermo i prezzi che lei cita. Inoltre bisogna aggiungere che nelle altre nazioni europee gli stipendi sono anche più alti dei nostri; quindi il prezzo reale è ancora minore. Da sempre noi abbiamo avuto il carico ficale, sia diretto che indiretto, fra i più alti e gli stipendi fra i più bassi. Nonostante questo, qui in Italia abbiamo un debito pubblico enorme e servizi al minimo. C'è qualcosa che non quadra! Anzichè lo spending review (che non applica) Monti dovrebbe coniare lo sperpering review.

Mirandina

Sab, 22/09/2012 - 21:35

La distribuzione della ricchezza in Italia é diventata anomala: i ricchi diventano piú ricchi mentre, i poveri diventano ancora piú poveri. I governi eletti democraticamente hanno il compito di governare alfine di evitare le ingiustizie sociali provoccate da una ingiusta distribuzione della ricchezza. Ma, presentemente il Governo Monti é distratto e si occupa di tutto altro: Monti bis si o no? Aumentare le tasse si o no? Cancellare le accise oppure creare delle nuove? ..... Certi ricchi italiani hanno chiesto la patrimoniale ma il Governo ha ignorato questa richiesta! É mia opinione che questo Governo tecnocrate non prenda sul serio la sua missione, ignora gli interessi del popolo Italiano; i Ministri del governo Monti (incluso il primo ministro) sono dei funzionari publici di una amministrazione cieca e anonima. Quel che é contraditorio é che Italia é un paese ricco e tutti dovrebbero stare bene economicamente! Se la torta é grande, i piú piccoli non riescono ad aviccinarsi alla torta. Per i poveri rimangono solo le brisciole, perché prima di tutti sono i ricchi, i ladri, i falsi, i politici corrotti a magnare tutto quanto di buono c'é nella torta! E frequente vedere anziani e delle donne che vanno a cercare fruta e verdura nella spazzatura dei supermercati. É in aumento il numero di personne, incluso anziani e bambini che mangiano nelle mense della Caritas, .....altro che solo emigrati .... C'é bisogno di uomini e donne inamorati della vita e degli italianni che prendono nelle loro mani la politica ed il governo di questo paese. Alla prossima!!!

rokko

Sab, 22/09/2012 - 23:13

gianni.g699, mi raccomando non ringrazi ne' Tremonti ne' Berlusconi, potrebbero offendersi ..

Duka

Dom, 23/09/2012 - 09:06

E'lo specchio dell'annunciato disastro MONTI. Solo il Casini...sta nazionale e pochi altri dal cervello limitato non lo vedono. L'economia reale è stata distrutta in 6 mesi da questo governo di presuntuosi ed incapaci.In un discorso ricordo che arrivò a dire che lo "spread" non gli faceva paura, in altre esternazioni disse d'essere considerato più tedesco di un tedesco. Parole in piena libertà naturalmente che si poteva risparmiare. Nel caso spread fu ed è una mazzata micidiale, in quanto all'essere tedesco sta di fatto che la germania viaggia da locomotiva: e noi? Ci è capitato un tedesco farlocco. Cocciutamente non ha voluto ascoltare i suggerimenti di nessuno e mi riferisco a personaggi come il prof. Savona e/o personaggi sul campo ogni giorno come Bortolussi o più semplicemente prendere lezione dalla intelligente massaia italiana. Ora la situazione e talmente grave che risollevarci ci costerà qualche decennio con la cinghia in tiro. Eppure c'è gente (suicida) che vorrebbe un Monti 2-

Imbry

Dom, 23/09/2012 - 10:58

TIRANA90 perfetto. Allora sali nuovamente su quel barcone ed avviati verso casa, non sentiremo certo la tua mancanza.