Confcommercio: "Peso tasse insostenibile, così si frena la ripresa"

Il presidente di Confcommercio al governo: "Tagli le tasse per far ripartire il Paese"

Il peso del Fisco è "insostenibile" ed è per questo che in Italia la crescita è ancora lenta. Lo sostiene Carlo Sangalli, presidente di Confcommercio, che torna ad attaccare il governo e a chiedere di abbassare le tasse per far ripartire l'Italia.

"Il livello di pressione fiscale del nostro Paese, ormai stabile al 43% , è insostenibile per il nostro sistema produttivo", spiega Sangalli, secondo cui peraltro il sistema fiscale italiano è "complesso e farraginoso" e "incompatibile con qualsiasi realistica prospettiva di crescita robusta, diffusa, duratura".

Pur riconoscendo i risultati ottenuti dal governo sul fronte del contenimento della spesa pubblica, Sangalli sottolinea la necessità "di proseguire in quest'azione e, anzi, rafforzarla". "Le risorse necessarie per ridurre il carico fiscale su famiglie e imprese si possono e si devono trovare agendo su due binari", spiega il leader di Confcommercio, "Da un lato, attraverso una profonda operazione di eliminazione di sprechi e inefficienze che l'aggregato dei consumi pubblici ancora presenta a qualsiasi livello istituzionale, centrale e locale. Dall'altro, attraverso il contrasto all'evasione che consentirebbe, a determinate condizioni, di recuperare oltre 86 miliardi di imponibile evaso e quasi 43 miliardi di gettito da restituire, sotto forma di minori aliquote, ai contribuenti in regola".

La conseguenza? Che tra il 2011 e il 2014 il tasso di evasione fiscale è cresciuto del 5,3%, arrivando al 13% proprio a causa della crescita della pressione fiscale locale di quasi il 30%. E che se non si trovano altri 8 miliardi nella manovra autunnale scatteanno le clausole di salvaguardia: l'aumento dell'Iva e delle accise.

Commenti
Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mer, 26/07/2017 - 11:59

Il peso arriva dai costi della casta politica nullafacente, ma qualcuno ha scelto con il NO che si doveva andare avanti alla vecchia maniera.

aredo

Mer, 26/07/2017 - 12:03

Questi sono i primi evasori se blaterano che le tasse stanno al 43% ! Ma dove??? Le tasse stanno fra il 50% e 65% di media. Ci sono casi all' 80% !!! E' una dittatura comunista ignobile. Il regime comunista in Cina ha molte meno tasse!

Ritratto di falso96

falso96

Mer, 26/07/2017 - 12:09

Le solite vecchie frasi fatte, le sento da mezzo secolo. Se stessero zitti forse la pressione fiscale si ferma.

Ritratto di Il corvo

Il corvo

Mer, 26/07/2017 - 12:13

E' una storia vecchia, c'è chi paga troppo e chi poco o niente. Credevo che un governo di sinistra riuscisse finalmente a sconfiggere l'evasione fiscale ma purtroppo devo notare che i ladri restano nascosti e impuniti quasi come prima. Molte partite iva pagano il 40 e oltre per cento di ciò che fatturano, ma fatturano una piccola percentuale di ciò che incassano, basta guardarsi intorno nel quotidiano per capire che è così, ma la lotta all'evasione é troppo blanda.

paolonardi

Mer, 26/07/2017 - 12:15

Una verita' lapalissiana ma incomprendibile per un governo erede del socialistume cancro del secolo scorso di cui la cura sarebbe semplice, ma, come i vaccini, invisa ai diversamente intelligenti.

agosvac

Mer, 26/07/2017 - 12:52

Sangalli dice al Governo "tagli le tasse per fare ripartire l'economia" . In pratica è come se dicesse "dimettetevi perché di economia non ne capite niente"!!!

leopard73

Mer, 26/07/2017 - 12:53

SE VOGLIAMO FAR RIAPRTIRE L'ECONOMIA CE SOLO UNA COSA DA FARE SPERANDO NELLA NATURA CHE BUTTI UNO SCIUNAMI IN PARLAMENTO QUANDO SONO DENTRO TUTTI SOLO COSI RIPARTIREBBE L'ECONOMIA ABBIAMO UNA POLITICA COLLUSA ARROGANTE E PREPOTENTE CHE NON SA ASCOLTARE IL POPOLO FACENDOSI SEMPRE I PROPRI AFFARI SONO LA MAFIA DEL PAESE E COME TALE VA DEBELLATA. SPERIAMO NEL MIRACOLO DEL BUON DIO!!!

Divoll

Mer, 26/07/2017 - 13:05

Il peso delle tasse, pero', e' insostenibile non solo per le aziende, ma anche per i cittadini!

Silvio B Parodi

Mer, 26/07/2017 - 13:05

perche' quando Berlusconi chiamava il PD partito delle tasse?? nessuno lo ascoltava?? ora pagate e a cuccia, scemuniti.

Divoll

Mer, 26/07/2017 - 13:09

@gzorzi - Il vero grosso del peso non e' nemmeno la casta, ma lo stare nella NATO !!! Infatti, l'Italia spende la bellezza di 72 MILIONI di euro AL GIORNO solo per questo. Moltiplichi per un mese, un anno... Se potessimo disporre di tanto denaro per il bene del NOSTRO paese (e non x gli interessi USA, che non coincidono coi nostri), potremmo ridurre le tasse al 15% e alzare stipendi e pensioni, e chissa' quante altre cose.

Fjr

Mer, 26/07/2017 - 13:43

Cosa sarebbe la scoperta dell'acqua calda?

aredo

Mer, 26/07/2017 - 13:54

@Il corvo: i tuoi amati baroni di sinistra sono mafia che evade 24/7 così come lo sono quasi tutti i loro servi. Le varie cooperative vanno abolite per legge. Tutta la gente di sinistra va fucilata da plotone di esecuzione militare insieme ai barbari islamici che fanno entrare per invadere e rubare.

jenab

Mer, 26/07/2017 - 14:02

stiamo ancora aspettando la diminuzione delle tasse, promessa da berlusconi? qualcuna l'ha vista? ne mentre questi governi del tubo ci massacrano

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Mer, 26/07/2017 - 15:01

Solo il 43% ????

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 26/07/2017 - 15:26

Incominciando dall'aumento del 20% della tangente,pardon tassa annuale cciaa di Torino e provincia!!

aredo

Mer, 26/07/2017 - 15:38

@jenab: Berlusconi le tasse non le ha alzate! Fini, Casini, Tremonti, Alfano traditori vari hanno impedito a Berlusconi di fare ciò che voleva fare. Lavoravano per la sinistra e con la sinistra. E' grazie a loro che siamo nella dittatura cattocomunista '68ina mafiosa. Dopo le ultime elezioni democratiche con Berlusconi vincente la sinistra era finita. Fini e Casini la hanno resuscitata. Poi si è accodato Tremonti ostacolando Berlusconi e tutta la sinistra=mafia finanziata dal terrorista islamico di Al Qaeda alla Casa Bianca Barack Hussein Obama insieme alla mafia di sinistra Clinton/Kennedy si è scagliata contro Berlusconi. Il popolo italiano fatto di una massa di codardi non ha fatto nulla. Invece di imbracciare le armi e combattere perchè difendere Berlusconi è difendere la propria libertà. Ma tanto neanche dopo questi anni di dittatura la gente ha capito nulla. Zombie e schiavi. D'altronde votano Grillo 5 Stelle che sono i noglobal teppisti della sinistra.

Ritratto di Il corvo

Il corvo

Mer, 26/07/2017 - 16:29

Aredo, comprati un cappellino e riparati dal sole. Altrimenti imbraccia un'arma e va a difendere Berlusconi dagli attacchi di Fini, Casini, Tremonti e Alfano che sono 68ini mafiosi. E non scomodare Kennedy che dovrebbe avere circa i tuoi anni. Attento alla sciatica.

Popi46

Mer, 26/07/2017 - 17:11

@il corvo: guardi che non siamo in pochi a pensarla come aredo. E comunque,dato per scontato l'errore di Berlusconi di essersi fidato di mezzecalzette, a suo parere oggi l'Italia montiana,lettiana,bersaniana,regiorgiana e compagnia bella è soddisfatta dell'andamento dell'economia,del mercato del lavoro,della pressione fiscale,della giustizia,ecc,ecc..... Allora provare a cambiare potrebbe essere una giusta opzione. Solo i paracarri non cambiano opinione.

Duka

Gio, 27/07/2017 - 11:26

@aredo- Hai perfettamente ragione le tasse + balzelli e accise ( anche queste sono tasse ) sommano al 76% chi dice e/o scrive altro SONO BUGIARDI per convenienza immagino.

Duka

Ven, 28/07/2017 - 07:26

Il sig. Sangalli racconta balle o non sa fare i conti. Il 43% citato come pressione fiscale è solo una parte . Manca ben il 33% rappresentato da Balzelli di ogni genere, accise, ticket, IMU, tasse comunali, multe assurde per mantenere le amm. comunali ecc.ecc. sono tutti soldi che escono dalle tasche dei cittadini e che logicamente riducono il potere d'acquisto semplicemente perchè non sono più nella disponibilità del cittadino. E' SEMPLICE.