Continental corre a Francoforte

La chiusura di New York e di Tokio ha alquanto limitato l’attività sulle altre piazze mondiali e, soprattutto, su quelle europee. La chiusura di queste ultime è avvenuta in modo irregolare: solo Stoccolma chiude con un modesto vantaggio, mentre il segno negativo è prevalso a Parigi che perde lo 0,51%, fino a Francoforte che lima dello 0,01%. A determinare il risultato della piazza francese hanno contribuito due notizie; a partire da Air France, in calo del 6,5%, ai rumors di un suo intervento su Alitalia; con effetti negativi sulla spagnola Ferrovial (meno 3,5%) e British Airways (meno 0,8%). Sulla piazza francese non si è ancora esaurito il tormentone Crédit Agricole, in calo di un altro 2,4%; mentre a Londra cresce Ici (più 2,8%) per la cessione della controllata Quest alla svizzera Givaudan. A Francoforte si ridimensiona il rialzo di Deutsche Börse (meno 1,3%), ma sono in crescita Continental (più 2,5%) e Basf (più 2,1 per cento).