Corrono gli energetici

Settimana di recupero per Piazza Affari che incassa il sesto segno “più” consecutivo, con il Mibtel salito dello 0,62%, lo S&P/Mib dello 0,62%, mentre l’All Stars ha guadagnato lo 0,28%. Scambi sottili, per meno di 4,2 miliardi di euro di controvalore. Seduta brillante per tutto il comparto energetico trascinato da Saipem (+4,46%), oggetto di un buon report di Cheuvreux, e da Snam Rete Gas (+3,13%). Bene anche la controllante Eni (+1,55) dopo le parole di Scaroni sul giacimento del Kashagan. Brillanti anche Edison (+2,19%) e Aem (+1,17%). Continua la risalita Telecom (+0,89%), mentre Fiat (-1,05%) subisce la seconda seduta di vendite. Sugli scudi Prysmian (+3,51%), bene anche Impregilo (+1,69%) e Parmalat (+1,28%). Debole Alitalia (-0,30%). Senza spunti la seduta dei titoli del credito, divisi tra i ribassi frazionali di Ubi Banca (-0,36%) e i rialzi di Capitalia (+0,64%). Tra gli assicurativi, Generali sale dello 0,92 per cento.