Corte dei Conti: "Criticità nella gestione dell'8 per mille"

La magistratura contabile: "La gestione presenta criticità"

Poca trasparenza sulle risorse, scarsi controlli sulla gestione dei fondi e rischio di discriminazione tra i soggetti che ne hanno diritto.

Sono le critiche che la Corte dei Conti muove nei confronti della gestione dell'8 per mille. Secondo la relazione della magistatura contabile le criticità riguardano il meccanismo che permette ai beneficiari di ricevere "più dalla quota indistinta destinata ai possibili beneficiari che non dalle precise scelte dei contribuenti", oltre che la rilevanza dei contributi, che ha superato "ampiamente" il miliardo di euro per anno. Inoltre, la magistratura contabile sottolinea "la scarsa pubblicità dell'ammontare delle risorse erogate ai beneficiari" e "il rilevante ricorso delle confessioni religiose alle campagne pubblicitarie", con "il rischio di discriminazione nei confronti di confessioni non firmatarie di accordi". Per la Corte "l'assenza di controlli indipendenti sulla gestione dei fondi; la carenza di controlli sugli intermediari delle dichiarazioni dei redditi; lo scarso interesse dello Stato per la quota di propria competenza, essendo l'unico competitore che non sensibilizza l'opinione pubblica sulle proprie attività e che non promuove i propri progetti". "Le somme disponibili vengono talvolta destinate a finalità diverse anche antitetiche alla volontà dei contribuenti", spiega ancora la relazione.

Commenti

giosafat

Lun, 02/11/2015 - 16:13

Ecco perchè mi sono sempre guardato bene dal designare chicchessia come destinatario di qualsivoglia 'permille' sul mio 730.

unosolo

Lun, 02/11/2015 - 17:25

si deve andare a fondo , non è possibile che un partito ne prende 5000 euro e un'altro 5.000.000 se ricordo bene , possibile che ci siano moltissimi ricchi che regalano soldi ad un partito rispetto alla ricerca o enti utili ? quali brogli nei centri CAF ? dentro le spedizioni forse avvengono spostamenti non indicati o per sbaglio di indicazione , certo la differenza deve far pensare che la manina ci sia stata .,.,., partito uguale sindacato ? maledizione alla dichiarazione , lo Stato ha tutti i dati e tramite il codice fiscale entra nella vita di tutti i cittadini , basterebbe inviare un semplice bollettino e licenziare i caf , ci sarebbe solo da far lavorare i parassiti che vivono intorno al governo , troppi scioperi farebbero,.,.,.,ma quanti evasori si troverebbero se lo Stato lavorasse,.,

unosolo

Lun, 02/11/2015 - 17:28

certo che tale volontaria donazione è una ricchezza per lo Stato chissà come e se tutti arrivano alla giusta donazione o prendono strani giri ,.,

unosolo

Lun, 02/11/2015 - 17:31

la corte dei conti deve far rispettare le sue sentenze non può lasciare che i pensionati facciano causa per avere i soldi rubati , è stato un furto e devono essere tutti risarciti , questo governo se ne frega e i soldi li da al parassitario , aerei e auto blu , per i pensionati non c'erano soldi , tutti i parassiti hanno avuto aumenti di stipendio questo anno ma ai pensionati prendono soldi tutti i mesi ,.,. a cosa serve la corte se non fa rispettare del tutto la sentenza ?