CREDITOSlitta l'accordo europeo sui fallimenti pilotati

I ministri delle Finanze dell'Unione europea si sono congedati la scorsa notte senza essersi riusciti ad accordare su un meccanismo unico di «fallimento ordinato» delle banche. Dopo 18 ore di negoziati, i ministri non sono riusciti a conciliare le loro posizioni e si sono aggiornati a mercoledì. I ministri cercano di accordarsi su regole comuni per liquidare le banche in difficoltà senza fare appello ai contribuenti. Secondo i francesi, «Mancano solo poche questioni da risolvere».

Commenti

cgf

Dom, 23/06/2013 - 09:48

le banche debbono fallire, bisogna che la Merkel se lo metta bene in testa e se non vuole, chieda i soldi ai tedeschi e non tutta l'europa.