Crolla Facebook bene AmazonLa Borsa

Se le Borse europee festeggiano, con Piazza Affari che mette a segno il secondo rialzo sostanzioso consecutivo a +2,92%, Facebook la regina delle Ipo del 2012 è crollata in Borsa dopo i conti deludenti. Il titolo del social network è arrivato a perdere fino al 17% a 22,28 dollari, contro i 38 della contestata quotazione avvenuta il 18 maggio scorso, per poi risalire a -16%. A pesare la perdita di 157 milioni comunicata ieri, ma anche la strategia che punta sui prodotti per la telefonia mobile giudicata poco chiara dagli analisti. Anche Amazon ha deluso con utili inferiori alle attese le aspettative degli analisti però il titolo è salito del 6,9 per cento. A Milano Eni superstar +9% con prospettive di rialzo del dividendo. Così come Telecom Italia (+2,97%) dopo le parole del presidente Franco Bernabè che si è detto fiducioso sullo sblocco della situazione in Brasile per la controllata Tim Brasil. In Europa Londra sale dello 0,97%, Francoforte dell'1,62% e Parigi mostra un incremento del 2,28 per cento. Bene Madrid che balza del 3,91 per cento.

Commenti

idleproc

Dom, 29/07/2012 - 11:47

CVD. Come previsto. Per FB la quotazione realistica prevedibile era intorno ai 22$. Un altro bel bidone globale fatto dalle megabanche speculative globalizzate agli investitori. Solo che il mercato per quanto drogato con le monete, pilotato con lo HFT, esiste sempre ma non riesce più ad allocare correttamente le risorse e a formare i prezzi. Ciò sarà foriero di ulteriori gravi sviluppi per lo schema Ponzi globalizzato. FB potrebbe ancora forse riprendersi ma per via di altri prevedibili QE e di stampaggio carta a velocità superiore a quella della luce. La BCE sembrerebbe adeguarsi alla politica della FED, ci sarà da ridere per quelli che hanno senso dell'umorismo.