Dall'Ue nuova lettera all'Italia: "Dovete chiarire sul debito"

Bruxelles ancora contro la manovra: "Debito pubblico vulnerabilità cruciale". Mef: "Risposta entro il 13 novembre"

L'Ue bacchetta ancora una volta l'Italia. E, ancora una volta, l'oggetto del contendere è il debito del Belpaese. La Commissione europea ha infatti inviato al ministero dell'Economia in cui evidenzia come "un debito pubblico così elevato limita lo spazio di manovra del governo per spese più produttive a beneficio dei suoi cittadini. Date le dimensioni dell'economia italiana, è anche una fonte di preoccupazione per l'area euro nel suo complesso". La lettera, inviata dal dg dei servizi economici della Commissione europea Marco Buti, evidenzia come "questa traiettoria di bilancio, unita ai rischi al ribasso per la crescita del Pil nominale, sarà incompatibile con la necessità di ridurre in maniera risoluta il rapporto debito/pil dell'Italia".

Ma non solo. Buti chiede anche di ricevere una risposta da parte dell'Italia entro il 13 novembre. Non a caso, il Mef ha subito comunicato che verranno rispettati i tempi e che entro la data indicata"si giustificherà la traiettoria di discesa del rapporto Debito/Pil indicata nel Documento Programmatico di Bilancio".

Nella lettera Buti ricorda che il Belpaese "ha notificato a Eurostat un debito lordo delle amministrazioni pubbliche per il 2017 pari al 131,2% del Pil, confermando così che l'Italia non ha compiuto progressi sufficienti verso il rispetto del parametro di riferimento relativo all'adeguamento del rapporto debito/Pil nel 2017".

Ma non solo. Nella lettera viene anche dato un vero e proprio ultimatum al governo italiano. La Commissione europea starebbe infatti pensando di accelerare le tappe per preparare una procedura contro l'Italia per mancato rispetto della regola di riduzione del debito se il governo non dovesse modificare i saldi di bilancio per il 2019.

Commenti

giottin

Mar, 30/10/2018 - 19:06

Chiariamo, chiariamo, questa volta vi mandiamo un vetro trasparente!

vale.1958

Mar, 30/10/2018 - 19:10

E basta con questa europa...usciamo il prima possibile!!!

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Mar, 30/10/2018 - 19:24

Salvini li ha già derisi: scrivete le vostre le vostre letterine fino a Natale. IO ME NE FREGO! Nessuna preoccupazione, non risponderemo, ci limiteremo a insultarli via internet e per TV. Non ci preoccupa lo spread che oggi, dopo la sbandata di ieri ha saldamente occupato quota 320 e sale, sale, sale. Non ci preoccupa il PIL che ha invertito la tendenza (a breve saremo in recessione) perché acutamente Salvini ha capito perché: colpa del PD e della UE. I mutui aumentano? Ottimo! le banche rischiano di fallire? Affari loro! Alla UE non hanno ancora capito che noi CE NE FREGHIAMO DI TUTTO, e, poveri idioti scrivono, scrivono, scrivono. Per forza che poi si beccano gli insulti di Salvini.

mozzafiato

Mar, 30/10/2018 - 19:32

personalmente da decenni sono convinto che il peggior male dell'Italia e' proprio il DP ! Una amministrazione seria deve prenderne atto e lavorare sodo per ridurlo drasticamente ! Ora il problema e' che nessuna forza esterna puo' obbligare una nazione afarlo come questa nazione non vuole (o non puo') farlo. Ecco perche' QUESTA UE e'tutta da buttare! Cio' non toglie che anche questo governo deve subito mettere mano alla riforma della Pubbl. Amm. : VERA ORIGINE DI TUTTO IL NOSTRO DP !E'li che si deve tagliare con la mannaia.

Ritratto di wilegio

wilegio

Mar, 30/10/2018 - 19:32

Sono preoccupati? Ma pensa te, porellini! Perché non si sono mai preoccupati quando, dal 2011 in poi, il debito, sotto monti, letta, il cialtrone fiorentino e gentiloni, il debito cresceva non ogni giorno, ma ogni ora? Se ne accorgono solo adesso? Penosi!

Ritratto di wilegio

wilegio

Mar, 30/10/2018 - 19:40

@perSilvio46 Il suo Silvio era forse preoccupato nel 2011 quando le lettere dalla ue fioccavano ogni giorno? Ed era preoccupato quando appoggiava il governo monti, mentre questo massacrava i pensionati e faceva salire il debito di svariati miliardi? No. E allora non ci preoccupiamo neanche noi.

ESILIATO

Mar, 30/10/2018 - 19:42

Junkers.....vai a quel paese....e se ti puo fare il viaggio piu piacevole ti mando una bottiglia di grappa.

mariod6

Mar, 30/10/2018 - 19:50

Cominci Junker a chiarire dove ha intanato i miliardi di euro evasi al fisco dei paesi europei dalle banche in Lussemburgo. Possibile che un losco figuro come lui, perennemente sbronzo, debba avere tanto potere solo grazie alla sua totale cecità nei confronti delle vessazioni di Francia e Germania ???

cgc

Mar, 30/10/2018 - 19:51

@perSilvio46 fattene una ragione: dello spread, del pil, della eventuale recessione, delle tendenze, delle società di rating, ce ne freghiamo! INDIETRO NON SI TORNA! Si è già visto cosa ha comportato e verso cosa conduce l'osservanza delle direttive ue. Se c'è UNA SOLA speranza di uscire dall'incubo iniziato nel 2000, è quella di proseguire la strada intrapresa da questo governo. Amen.

Robdx

Mar, 30/10/2018 - 19:52

370 miliardi di debito in 5 anni di governo pdiota e nessuno ha mai conferito parola...

steluc

Mar, 30/10/2018 - 19:59

370 miliardi di debito messo su dai piddini in sette anni, ma i chiarimenti li chiedono ora...da Tso

jaguar

Mar, 30/10/2018 - 20:52

Visto che abbiamo un governo populista, ora l'obbiettivo principale della Ue è quello di ridurre l'Italia come la Grecia.

Ritratto di moshe

moshe

Mar, 30/10/2018 - 20:53

Una domanda lecita su altre mille che si potrebbero fare: La mafiosa UE ha chiarito il motivo per cui l'Italia si stia facendo carico delle migliaia di clandestini che si sarebbero dovuti redistribuire fra i vari paesi? La mafiosa UE ha chiarito il motivo per cui alcuni paesi possono rifiutare di accettare i clandestini mentre l'Italia è sempre sotto il tiro di ognichessia nonostante si faccia carico ancora di arrivi indesiderati? FUORI SUBITO DA QUESTA MAFIA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Mar, 30/10/2018 - 21:01

E voi continuate a scrivere... tanto Felpini, oltre a spalmare lo spread sul pane, fa anche collezioni di francobolli... Ve lo ha detto che lui non ci capisce una mazza e quindi è del tutto inutile che scrivete a Tria. Tra è uno dei burattini i cui fili sono mossi dai due vice di Conte. Che cosa volete che dica riguardo la loro stima di crescita? Non lo sanno, sperano; solo che di speranza vive disperato muore. Non si sa su cosa basano tanto ottimismo, dicono sempre: secondo noi la crescita bla, bla, bla. Quali sono i parametri e gli indicatori che confortano questa loro idea non li conosce nessuno: nemmeno loro. Ma voi non demordete, continuate a scrivere.

HappyFuture

Mar, 30/10/2018 - 21:01

Il deficit va bene, se si tratta di dare soldi alle banche; Il deficit NON si può avere se si mettono soldi nelle tasche dei più poveri. Punto.

Luigi Farinelli

Mar, 30/10/2018 - 21:33

Ma chiarite invece il disastro in cui avete condotto l'Europa per farne il centro degli interessi della Germania, della Francia e degli altri satelliti nord europei. Ma finitela con la continua lagna del debito pubblico italiano che distruggerà l'Europa! Parliamo del DEBITO PRIVATO dei maestrini del nord, GERMANIA IN TESTA, che QUANDO CONSIDERATO COME AMALGAMA (pubblico+privato) è il vero riferimento per giudicare della salute economica di una nazione e metterebbe l'Italia IN POSIZIONE MIGLIORE DI QUELLA DEGLI IPOCRITI TROMBONI D'OLTRALPE!! Basta con le truffe dello spread, con gli allarmismi criminali, con gli attacchi continui creati ad hoc da una manica i farabutti. Questa Europa marcia deve essere sostituita con quella dei Popoli che la compongono. Chi la regge (o continua a difenderla ora) deve rispondere di tutti i disastri procurati (e non solo all'economia).

VittorioMar

Mar, 30/10/2018 - 21:34

..DEBITO PUBBLICO MOLTO ALTO !!..se ,come si dice,questo debito è nelle tasche degli italiani per l'80/90% ....facendo una sottrazione ..il debito residuo sarebbe non oltre pochi..miliardi di EURO...e un PAESE come l'ITALIA non lo si ritiene in condizione di FRONTEGGIARE ???

killkoms

Mar, 30/10/2018 - 21:38

cosa c'è da chiarire?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 30/10/2018 - 22:34

Stran onon l'abbiano mai chiesto ai pirlotti comunsiti che hann ogovernato prima, e che il debito, e grosso lo hanno davvero prodotto. Inattendibili e faziosi. Inutili parrucocni sinistri europei. Conto alla rovescia per quest icriminali finanziari.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 30/10/2018 - 22:36

#@Atomico49 - qu ise c'è uno che scrive tropp oe male sei tu. Pirlotto, non ti sei ancora stufato di insultare Salvini per niente? Potrei cominicare io con te, non mi mancano le parolacce, squallido individuo.

FrancoS73

Mar, 30/10/2018 - 23:38

Ma è CHIARO perché il DEBITO NON DIMINUISCE ... Perché continuiamo a Finanziare in DEBITO la Confraternita Boccia Se il PIL non cresce è perché la "Confraternita Boccia" non Investe in Proprio e Drena Capitali da Destinare Agli Investimenti Strutturali ... Ridicolo sentire Boccia incolpare lo Stato perché non investe ed incolpare le Banche distrutte dai "Boccia NPL" perché non fanno credito! L'IMPRENDITORIA SANA quanto aspetta ancora ad Intervenire ?

calex1967

Mar, 30/10/2018 - 23:46

e se l'italia facesse itexit?

FrancoS73

Mar, 30/10/2018 - 23:57

Il Debito Non Diminuisce: Nel Valore Assoluto perché sperperato in mille Rivoli di prebende Elettorali ed imposizioni "Confraternita Boccia" Nel valore % perché "La Confraternita Boccia" non investe nelle proprie Imprese e perché "libero Professionismo - Piccola e Micro Impresa ed attività varie" sono la PALUDE dell'Economia Sommersa - con il Silenzio di Tutti !

JoBanana

Mer, 31/10/2018 - 07:10

@mozzafiato: "Ecco perche' QUESTA UE e'tutta da buttare!" Vuoi uscirne? E dovrai mangiarti tutto quello che gli stiamo vendendo. Vuoi cambiarla? Rispetta prima le regole per farti ascoltare. L'attitudine di Salvini è quella di un ragazzaccio rivendicatore per orgoglio.

JoBanana

Mer, 31/10/2018 - 07:25

@Leonida55: porta argomenti invece di pensare a insultare. Salvini è un ragazzaccio incompetente. Questo non è un insulto è una costatazione. Di Maio è intrappolato nelle sue promesse intenibili. Voui chiedere ai pdisti i conti? Fallo. Non cambia niente alla situazione presente. Il bello sarebbe di non peggiorarla come stanno facendo i due idioti.

JoBanana

Mer, 31/10/2018 - 07:28

@Luigi Farinelli: "Questa Europa marcia deve essere sostituita con quella dei Popoli che la compongono." E cioè ? Dammi qualche idea di cosa sarebbe una UE dei popoli. Grazie

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Mer, 31/10/2018 - 08:05

E' facile chiarire. Basta confermare che esso è incoercibile.

Gianx

Mer, 31/10/2018 - 08:06

Buffoni patentati! Vi andava bene prima con i servi comunisti vero..? Siano maledetti coloro che li votano, un 17% di inetti masochisti.

Ritratto di tangarone

tangarone

Mer, 31/10/2018 - 08:12

riduciamo il reddito di nullafacenza a 500 euro, annulliamo la pace fiscale cosi li accontentiamo, e poi tiriamo fino alle europee.

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Mer, 31/10/2018 - 08:19

non è che quei 4 panzoni alla UE non abbiano tanto altro da fare,che scrivere letterine..le scrivano a babbo natale,chiedendo che non venga sciolta per inutilita' della stessa

FrancoM

Mer, 31/10/2018 - 08:53

Ma perché questo Buti non ha scritto analoghe lettere negli anno precedenti? E' italiano (laurea a Firenze e PhD in UK) ma totalmente al servizio dei poteri traballanti di Bruxelles dai tempi di Prodi. La sua lettera è parte del piano di attacco all'Italia ed ha finalità antiitaliane. Questo Buti è un personaggio un po' curioso da analizzare con attenzione. E' fortemente interessato al controllo finaziario della EU e viene ogni tanto in Itala a parlare. Sembra avere una certa "esperienza" sul populismo, come dimostra dalla sua presentazione a Tor Vergata il 25-27 Giugno 2018, intitolata "Populism and European integration: diagnosis and policy response." Mi chiedo allora: è un nemico dell'Italia?

FrancoM

Mer, 31/10/2018 - 08:54

Ma perché questo Marco Buti non ha scritto analoghe lettere negli anno precedenti quando esistevano simili condizioni? E' italiano (laurea a Firenze e PhD in UK) ma totalmente al servizio dei poteri traballanti di Bruxelles dai tempi di Prodi. La sua lettera è parte del piano di attacco all'Italia ed ha finalità antiitaliane. Questo Buti è un personaggio un po' curioso da analizzare con attenzione. E' fortemente interessato al controllo finaziario della EU e viene ogni tanto in Itala a parlare. Sembra avere una certa "esperienza" sul populismo, come dimostra dalla sua presentazione a Tor Vergata il 25-27 Giugno 2018, intitolata "Populism and European integration: diagnosis and policy response." Mi chiedo allora: è un nemico dell'Italia?

Abit

Mer, 31/10/2018 - 09:55

Ormai diversi economisti sono dell'avviso che Bruxelles "abbia torto" nei confronti dell'Italia alla quale si potranno affiancare altri paesi. Quindi : che la smettano Juncker e Moscovici.