Debiti Pa, l'Ue frena Monti: "Il decreto è importante, ma non è bacchetta magica"

La Commisione europea analizzerà l'impatto del provvedimento sulle stime di maggio. Ma Rehn avverte: "Non è bacchetta magica". Grilli: "Dl non cambia posizione Ue sul deficit"

Il decreto sui debiti della pubblica amministrazione nei confronti delle imprese italiane è stato "accolto con favore" dalla Commissione europea, che si riserva però di analizzare "con molta attenzione" l'impatto del provvedimento sul deficit dell'Italia e sull'eventuale sforamento oltre il 3% del bilancio. "Accelerare il pagamento dei debiti non è una bacchetta magica, ma aiuta ad alleviare le imprese e perciò è importante", ha spiegato Simon O' Connor, portavoce del commissario Ue per gli affari economici Olli Rehn.

In particolare l'Europa aspetta le stime economiche di maggio per valutare una possibile "uscita dell’Italia dalla procedura per deficit eccessivo". Nel pomeriggio Rehn ha incontrato a Bruxelles il ministro italiano Vittorio Grilli. "Sarà la Commissione Ue a decidere come e quando usciremo dalla procedura per deficit eccessivo", ha spiegato il ministro dell'Economia, "In pubblico abbiamo sentito commenti positivi e non è emerso che a causa di questo decreto possa mutare il loro giudizio".

Commenti

girola

Lun, 08/04/2013 - 13:26

stampiamo moneta: la Germania lo ha già fatto per salvare le proprie banche.

unosolo

Lun, 08/04/2013 - 13:27

se avesse usato la sollecitudine in cui si passano i soldi dei rimborsi elettorali con i debiti verso i creditori non avevamo la perdita di migliaia di ditte o imprese oltre la perdita dei posti lavoro. Col cavolo che si fa una legge al volo che blocchi definitivamente il rimborso elettorale per sempre compreso questo.

CARLINOB

Lun, 08/04/2013 - 13:27

Cosa vuole Olli Rehn ? Ridutci come la Grecia ed applicare la formula Cipro? Svegliati Monti da questo torpore e fai sentire le nostre proposte per uscire dalla crisi !! Ma che grande tecnico sei?

Baloo

Lun, 08/04/2013 - 13:34

Monti faccia il decreto salvaimprese e taccia! Non sia il paggetto dell'Europa germanocentrica!

Ritratto di gianni1950

gianni1950

Lun, 08/04/2013 - 13:39

MA ANCORA ESISTE QUESTO MAIALE CHE DOVEVA DA TEMPO ESSERE MANDATO A CASA, COSA CI FA ANCORA? VUOLE AFFAMARE DI PIU GLI ITALIANI O CREDE CHE LO ELEGGONO A PRESIDENTE?

Ritratto di romy

romy

Lun, 08/04/2013 - 14:05

Ma mandiamoli a quel paese, adesso hanno rotto veramente,tutta questa confidenza che si prendono con l'Italia è dovuto al fatto che Berlusconi non è al suo posto di guida della Nazione,in questo ci sono riusciti,e gli italiani come al solito hanno abboccato come pesci fritti,altrimenti li avrebbe fatti saltare come scimmiette ammaestrate,questi improvvisati tecnocrati che ci dissanguando giorno per giorno,solo Berlusconi puo' competere con costoro,gli altri sono tutti amici tra loro,meditate.

idleproc

Lun, 08/04/2013 - 14:11

E' schiattata la Tatcher un'iperliberista che ha determinato con la deregualtion finanziaria l'ingresso nei paesi europei della finanza creativa e la trasformazione della City in offshore altro che Cipro.

Ritratto di pinox

pinox

Lun, 08/04/2013 - 14:15

dopo la chicca in parlamento: "questo governo non vede l'ora di essere rimosso!" (roba da rimuovergli con effetto immediato anche il titolo di senatore a vita) non ci si deve piu' meravigliare di niente in merito a questo approfittatore, la bacchetta magica la tira fuori solo quando deve tassare per elevare la sua immagine agli occhi dei tedeschi...grazie napolitano per averci imposto questo sciacallo!!!!

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Lun, 08/04/2013 - 14:29

Ma siamo ancora un paese indipendente o ci ritroviamo agli ordini di un ottuso finlandese non eletto da nessuno? Domanda da girarsi a Napolitano, che si avvolge nella bandiera e poi ha imposto un governo servo degli stranieri.

Marcello.Oltolina

Lun, 08/04/2013 - 14:33

Siamo governati da gente che perso ogni sorta di credibilità morale e professionale, dimostrando con i fatti che sono inadeguati a ricoprire le rispettive posizioni.

moriaty

Lun, 08/04/2013 - 14:37

Caro professore questa volta devi attendere un po' per il biscottino accompagnato da affettuosa grattata sulla schiena

gpl_srl@yahoo.it

Lun, 08/04/2013 - 14:44

la UE non sa che i quaranta miliardi in due anni rappresentano si e no il 30 percento dei debiti sempre in due anni: ridicolo e inimmaginabile che un paese dove la burocrazia comporta tempi valutabili intorno ai nove mesi per effettuare realmente un pagamento,possa uscire dalla crisi con mosse di questo genere: che il capo dell' esecutivo sia un pistola è evidente ma che i suoi ministri siano dei è ancora più evidente: solo bersani li sta oramai superando alla grande e nel PD, a quanto pare, non se ne sono ancora accorti!

maranjù

Lun, 08/04/2013 - 15:54

ma proprio a noi doveva capitare un governo di tecnici che smbrano più dei dilettanti allo sbaraglio che navigano alla cieca ? monti hai fallito in tutto .per salvare l'europa ha ridotto alla miseria il tuo popolo . non si fa così .

maranjù

Lun, 08/04/2013 - 15:54

ma proprio a noi doveva capitare un governo di tecnici che smbrano più dei dilettanti allo sbaraglio che navigano alla cieca ? monti hai fallito in tutto .per salvare l'europa ha ridotto alla miseria il tuo popolo . non si fa così .

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Lun, 08/04/2013 - 15:55

Incapace, servo dei tedeschi

igiulp

Lun, 08/04/2013 - 15:57

Anzichè a pagare il pregresso, si comincino a pagare sull'unghia i nuovi lavori che verranno fatti. Solo così si può dar corso alla ripresa. Sui vecchi crediti non pagati, si faccia un piano di pagamenti andando però a verificare l'effettiva congruenza dei costi fatturati. Si sa che, visto che lo Stato paga a babbo morto, si caricano le fatturazioni per recuperare il tempo di attesa del pagamento. Senza parlare della corruzione che sta dentro i contratti.

unosolo

Lun, 08/04/2013 - 16:01

fa comodo al capo lasciare la nazione in mano al " tecnico" cosi facendo si riposa in attesa della sospirata extra large pensione , alla faccia del popolo lavoratore. tiè !

illogic

Lun, 08/04/2013 - 16:12

Monti non è incapace... è molto capace di fare il il suo lavoro! Diceva che le crisi servono per convincere i cittadini e gli stati a cedere pezzi di sovranità(a chi? e perchè?). Visto che ci è riuscito? E non dimentichiamoci di ringraziare il nostro patriota presidente. Chi collabora coi colonizzatori si chiama collaborazionista. Magari Monti un giorno, in punto di morte, capirà che anche se ha leccato il culo ai suoi padroni tedeschi, loro lo disprezzano comunque questo mangiaspaketti ti merden!

zen39

Lun, 08/04/2013 - 17:22

E ti pareva che non ci fosse qualcosa da ridire. In pratica gli stati che hanno un basso potere politico ed economico (Portogallo, Italia, Irlanda, Grecia e Spagna)devono morire , mentre Francia e Germania potranno fare e disfare a loro piacimento le regole del patto di stabilità, come già era accaduto nel 2003 con il vecchio patto di stabilità europeo, quando Germania e Francia sforarono ampiamente i parametri e votarono insieme per impedire che venissero applicate sanzioni amministrative nei loro confronti (episodio denunciato a suo tempo da Mario Monti).

Massimo Bocci

Lun, 08/04/2013 - 17:26

La bacchetta magica (l'Euro) la tiene lui, per cacciarcela (nel deretano)alla prossima occasione propizia spred, perché come dice il proverbio " al peggio non c'è mai fine" ma ne avrete una prova provata solo dopo aver provato l'euro,allora il peggio generico vi sembrerebbero TARALLI, Dunque lui il tenutario,affidabile Euro,collaborazionista,servo di mele di ferro, fa la guardia e l'esattore della truffa , perché nessuno si sottragga (al pagamento dell'obolo UE,2 miliardi mese piu' extra pro banche teutoniche) e perché l'inchiappetture sia irreversibile e DEFINITIVA, mai a gli Italiani era bruciato/a tanto una simile TRUFFA!!!!

mila

Lun, 08/04/2013 - 17:34

Il permesso dell'Europa ci vuole sempre.

Spizzi Ferri Lucia

Lun, 08/04/2013 - 18:12

Come volevasi dimostrare il "caro" premier fortunatamente uscente ha fatto un'altro dei suoi danni.

unosolo

Lun, 08/04/2013 - 18:45

ha altri pensieri , nasconde la verità , parla senza contraddittorio e omette di fare quello che aveva promesso oltre quello che sappiamo ha lasciato incompiuto i doppi stipendi della casta , si è dimenticato o lo ha fatto di proposito ? I tagli allo spreco no in quanto anche lui entra in quelli.

Ritratto di romy

romy

Lun, 08/04/2013 - 18:47

Amici siamo a metà del guado,tornare indietro alla lira o sperare in una guida che organizzi gli Stati periferici per una Europa migliore e più umana?Questo è il dilemma?Non so' che augurarmi?sono preoccupato e non poco,la persona adatta allo scopo era Berlusconi,ma,se la strategia è quella che penso e credo,non penso che possa più fare molto,nemmeno Lui,ormai.Molti credono che le cose accadono per puro caso,ma non hanno capito nulla di questa vita e pianeta,sono decenni che non si muove foglia per puro caso sullo scacchiere del mondo che conta,una,tra le poche eccezioni a cio',nell'ultimo ventennio si chiama situazione Berlusconi in Italia,un fatto anomalo e non previsto,dovuto alle sue doti personali,annotata sui taccuini della Storia e non solo,come incidente di percorso,grazie al quale,in Italia si è potuto vivere qualche anno di più,con più serenità da parte dei più,con la massima possibilità di critica per una minoranza del Paese,per quelli che,comunque,sono stati mali in questo ventennio,non puo'che essere un gran dispiacere per tutte le persone sensibili d'Italia,ma questi,che pur avendo sofferto negli ultimi anni,non possono neanche immaginare l'intensità di sofferenza che potrebbe raggiungere i giovani e meno giovani di oggi,qualora si uscisse male dal suddetto"DILEMMA"?.

Maxforliberty

Lun, 08/04/2013 - 19:00

Certo che questo trio non riesce proprio a risparmiarsi una brutta figura...forse cercano di colmare il vuoto lasciato da "Drive-In". E quello al centro lo volevano fare pure Presidente della Repubblica, ve li immaginate gli strali di Leone e Pertini dall'aldilà?

angelomaria

Lun, 08/04/2013 - 19:01

per carita'di DIO non lasciate che sia dolo la ue ha fermarlo dategli una grossa mano d'aiuto se no nono vi resteranno neanche ifazzoletti per asciugarvi le lacrime pensate hai vostri figli poi halui ma non armatevi non ancora

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Lun, 08/04/2013 - 19:31

E basta, l'Unione Europea non esiste più dal 2008 quando la culona e sarkoso si sono messi a dettar legge per tutti, Monti faccia questo cavolo di decreto e salviamo le imprese.

ninoabba

Mar, 09/04/2013 - 03:43

Ma guarda che bravi! ora trovano persino i soldi per pagare i debiti, che strano solo un mese fa, non era possibile, Monti & soci, cove fate a credere che siamo cosi stupidi da credere a una cosi accozaglia di ministri incapaci e forse peggio che incapaci. Avete sulla coscenza ( se avate una coscenza) il disatro di una nazione, e il disonore dell'Italia, (vedi maro) ma tanto a voi interesa solo i soldi e potere. Garantisco non ci mancherete, anzi faremo una festa Nazionale quando ci saremo liberati di voi.