Depositata la documentazione per la quotazione in Borsa di Ferrari

Sono state depositate, ma è ancora da chiarire prezzo e numero delle azioni. Su tasse e occupazione non cambia nulla

È pronta ed è stata depositata la documentazione necessaria per quotare Ferrari a Wall Street. La controllata di Fca, New Business Netherlands, ha consegnato il Registration Statement Form F-1, relativo all'offerta pubblica iniziale di azioni ordinarie.

È ancora da capire a quanto ammonterà il numero di azioni oggetto dell'offerta e il range di prezzo, ma si prevede che l'oggetto dell'offerta non vada oltre il 10% delle azioni ordinarie. Ferrari vuole anche fare domanda per ammettere le sue azioni alla quotazione sul New York Stock Exchange.

La separazione tra Ferrari e Fca "non comporta e non comporterà il cambiamento della residenza fiscale di Ferrari Spa". Era già stato annunciato lo scorso 9 luglio. La società "continuerà ad avere nazionalità e residenza fiscale italiane e pagherà le tasse sui propri redditi come fanno oggi tutte le società fiscalmente residenti in Italia".

A cambiare non sarà neppure il numero degli occupati. Non avverrà "spostamento di personale da Ferrari" e non scenderanno i livelli di occupazione "o le attività attualmente condotte da Ferrari in Italia".

Commenti

agosvac

Gio, 23/07/2015 - 13:39

In altre parole: la Ferrari è Ferrari e resterà del tutto italiana!!!!!

Vikimp

Gio, 23/07/2015 - 17:00

ah se gli Agnelli portassero la sede legale della Juventus in Olanda e quella fiscale a Londra...! e si facessero il campionato con gli olandesi!

cgf

Sab, 25/07/2015 - 09:37

gli italiani che PROGETTANO a Maranello cominciano ad essere in minoranza, persone capaci di assemblare dei componenti, nb molti dei quali non arrivano più da Modena e dintorni, non è difficile con le tecnologie usate oggi. Diverso è il reparto d'epoca.. La Ferrari non è la BMW che ha ancora nei propri archivi i disegni dei primissimi motori, Monteprezzemolo ha 'svecchiato' il personale e lasciato a casa le memorie storiche, le officine artigiane che lavorano per il vechjo sono sempre meno, faranno sempre più fatica a 'certificare' ed a quel punto essere a Maranello o Detroit cambia poco, anzi CAMBIA MOLTO, le vendite aumenterebbero di molto!