Dicembre con le tasse: stangata lunga un mese

Dicembre è il mese nero delle tasse. Da oggi e fino al 31 dicembre 2018 milioni di italiani dovranno aprire il portafoglio

Dicembre è il mese nero delle tasse. Da oggi e fino al 31 dicembre 2018 milioni di italiani dovranno aprire il portafoglio. Il "salasso" è cominciato già da ieri, lunedì 3 dicembre, con il versamento dell'imposta di registro per i contratti di locazione e di affitto che sono stati stipulati, oppure tacitamente rinnovati l'1 novembre 2018. Una data questa che di fatto riguarda il pagamento della cedolare secca. Occhio anche al 7 dicembre, pure a Sant'Ambrogio si pagano le tasse: infatti è l'ultimo giorno utile per poter aderire alla rottamazione ter delle cartelle esattoriali. Chi non è riuscito a versare quanto dovuto a luglio, settembre e ottobre, potrà mettersi in regola col Fisco entro il 7 dicembre.

Ma il calendario tassarolo non finisce qui: il 17 dicembre bisogna versare il saldo di Imu e Tasi. Inoltre, sempre il 17 dicembre bisogna mettersi in regola con il versamento degli F24 con gli obblighi sia sul fronte Irpef che su quello dell'Inps. L'altra data da segnare sul calendario è quella del 27 dicembre: in questa data andranno versati dai profesionisti e dalle imprese gli acconti Iva per il periodo di imposta del 2017. Infine si chiude col botto: a San Silvestro, 31 dicembre, via la versamento delle imposte sui redditi a saldo 2017 da parte dagli eredi delle persone decedute dopo il 28 febbraio 2018. Insomma il mese delle tasse è appena iniziato...

Commenti

Massimo Bernieri

Mar, 04/12/2018 - 18:52

Ci sono sempre state queste scadenze.Se uno paga TASI IMU è perché ha una seconda casa.Se uno psga acconto IVA è perché in dicembre ha fatturato.I 5 milioni di poveri assoluti come leggo,farebbero ben volentieri il cambio con questi tartassati !

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 05/12/2018 - 12:00

le tasse vanno pagate è un dovere di ogni cittadino.

cir

Ven, 07/12/2018 - 16:37

franco-a-trier_DE .. si ma devono essere giuste . si devono pagare aliquote sul imponibile del 2% fino al 90 % .Solo cosi ci sara' giustizia e risorse.