Dieselgate, ora il Codacons avverte: "È pronta una nostra class action"

L'associazione dei consumatori si prepara a depositare una class action contro la casa tedesca

Il Codacons passa al contrattacco. L'organizzazione in difesa dei consumatori ha deciso di dichiarare guerra alla Volkswagen e si dice pronta a inchiodare la casa tedesca per le emissioni falsificate. L'associazione ha fatto sapere di aver già raccolto oltre 12mila adesioni in tutta Italia da perte di proprietari di auto diesel della casa tedesca.

Nelle prossime ore, ultimati gli ultimi controlli verrà depositato l'atto formale, anche se al momento non ci sono dettagli precisi. "Si tratta di una class action senza precedenti - spiega il presidente Carlo Rienzi - perché il Codacons ha deciso di coinvolgere non solo i proprietari delle auto diesel, ma tutti i cittadini, in relazione al grave danno ambientale derivante dalla falsificazione delle emissioni inquinanti".

L'idea alla base dell'azione del Codacons è di procedere contro la casa tedesca su due piani. Il primo è per aver creato un danno agli automobilisti: "le auto vendute avevano caratteristiche diverse da quelle promesse". Il secondo per il danno ambientale: "gli automobilisti - conclude Rienzi - sono stati introdotti a diffondere sostanze tossiche vietate nell'aria, contribuendo a loro insaputa all'inquinamento atmosferico".

Commenti

marygio

Lun, 28/09/2015 - 16:03

LE SOSTANZE TOSSICHE. NON SO COSA HO FATTO DI MALE PER VIVERE TEMPI FUNESTATI DA DEMENTI CRONICI. QUESTA è SOLO UNA TRUFFA.

Momix

Lun, 28/09/2015 - 19:53

Ma in Italia non esiste l'obbligo della azione penale, questo è un reato, soprattutto per la fornitura delle auto agli enti statali leggi carabinieri e ministeri